Ancona-Osimo

Ancona, polizia locale: 61.907 le multe nel 2023, in cassa oltre 6 milioni di euro

La polizia locale ha gestito 61.907 infrazioni per 6.529.315,16 euro. Il sindaco: «Abbiamo creduto fortemente nella valorizzazione del corpo della polizia locale»

La conferenza stampa della polizia locale di Ancona

ANCONA – Quest’anno la festa della polizia locale si svolgerà nel cuore della città, tra i cittadini, con la volontà di dimostrare il saldo legame con il Comune e con il territorio. L’appuntamento è per mercoledì 19 giugno, alle 17, 30 in piazza Roma, alla presenza delle autorità civili e militari. Questa mattina, 19 giugno, la conferenza stampa di presentazione. La polizia locale ha gestito 61.907 infrazioni per 6.529.315,16 euro. Le sanzioni elevate sono state 33.272 per un valore di 5.294.962,16 euro. Tra le sanzioni più rilevanti: ausiliari del traffico: 28.635; tele laser: 4.341; postazioni Velox: 8.998; cellulare alla guida: 377.

«Abbiamo creduto fortemente – afferma il sindaco Daniele Silvetti – nella valorizzazione del corpo della Polizia Locale. Partendo dalla squadra antidegrado in borghese, passando per la Control Room che fornisce un sistema di videosorveglianza all’avanguardia, per arrivare alla selezione di nuovi agenti approdando nell’armamento degli stessi».

«La riprova che era necessario un cambio di passo in questo servizio arriva dal numero di pratiche gestite dalla Polizia Locale: quasi 40 mila, di cui 25 mila, generate da richieste di cittadini. Dunque c’è richiesta di intervento e di presenza sul territorio – prosegue il primo cittadino – Ancona è una città sicura che punta costantemente alla sensibilizzazione del cittadino al volante, al rispetto delle regole, alla tutela dell’ambiente (132 le sanzioni da controlli ambientali). Le sanzioni complessivamente sono state quasi 62 mila generando un introito per sei milioni e mezzo di euro. Tra quelle rilevate con maggiore assiduità ci sono: tele laser (quasi 29 mila); postazioni di Velox (quasi 9 mila); cellulare alla guida (377)».

«La Polizia locale quest’anno – afferma il vicesindaco e assessore alla Polizia locale e alla sicurezza Giovanni Zinni – ha compiuto un grande percorso in avanti, che ha previsto l’adeguamento come forza di polizia. Da questo punto di vista Ancona era rimasta indietro e questa Amministrazione si è data l’obiettivo di portarla al livello di tutti gli altri Corpi delle Marche e del resto d’Italia».

«Questa – dice il comandante Marco Ivano Caglioti – è la giornata per eccellenza della Polizia Locale. Il 2023 è stato un anno per certi aspetti ricco di novità e di progetti: da quello in favore degli anziani, con i quali si sono creati un bel rapporto ed una bella intesa addirittura sperimentando una trasmissione radiofonica dove gli speaker protagonisti erano proprio gli anziani, fino a quello rivolto ai giovani, per disincentivarli all’uso di alcol e droghe».

Polizia locale Ancona: il report 2023

In occasione della giornata che celebra la Polizia Locale, il Comando di Ancona ha stilato un report dell’attività svolta nel corso del 2023- «I punti di forza sono molteplici – prosegue Zinni, citando espressamente la squadra antidegrado in borghese, il piano assunzioni, la control room, che – spiega «ci fornisce finalmente un sistema di videosorveglianza all’avanguardia», l’armamento con le pistole, le dotazioni di mezzi e, soprattutto, la formazione, «partendo dall’autodifesa per arrivare a un uso consapevole di tutte le tecniche per consentire il miglior servizio possibile in strada».

Si tratta di una serie di obiettivi riassunti nel binomio “sicurezza e legalità”, contenuto nel report, e declinato, per la rendicontazione, in sei punti: il reparto antidegrado (attivo da novembre 2023); la nuova control room; l’aumento dell’organico e delle dotazioni strumentali; la riorganizzazione dei turni di ufficiali e pattuglie a piedi per una maggiore presenza sul territorio; l’incremento dei i controlli su strada, con etilometri portatili anche di giorno.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il nuovo reparto antidegrado

Attivo da novembre 2023, ha portato a termine nell’ultimo mese e mezzo dell’anno, con quattro unità a disposizione, 126 controlli sul territorio comunale e ha, tra l’altro, elevato 16 sanzioni per vari reati (detenzione sostanze stupefacenti, alcool, occupazioni abusive edifici pubblici…), identificato 40 soggetti per controlli e 17 persone foto segnalate.

«Tra le innovazioni di maggiore rilievo del 2023 sotto il profilo organizzativo – spiega il comandante Caglioti – si evidenzia proprio la nascita di questo gruppo. Operativo a partire dalla fine dello scorso anno, in pochissimi giorni ha ottenuto risultati pregevoli che ci hanno consentito di conseguire anche un riconoscimento regionale. Sicuramente ancora molta strada è da percorrere ma i risultati non mancheranno come già si può notare dal report dei primi sei mesi del 2024»

Le dotazioni per gli agenti

Il Consiglio Comunale di Ancona ha recentemente approvato il regolamento per la dotazione delle armi da sparo. Si tratta di un provvedimento storico per la città: dal 1974 le armi non erano più in dotazione, pur essendo previste dalla normativa italiana a garanzia dello svolgimento delle funzioni di pubblica sicurezza e polizia giudiziaria, in ausilio a tutte le forze dell’ordine che operano quotidianamente sul territorio.

Il corpo di Polizia Locale di Ancona dispone inoltre di spray, giubbetti tattici, distanziatori e di nuovi automezzi. E’ stata infine ripristinata la strumentazione del falso documentale e del foto segnalamento per l’identificazione di soggetti che hanno compiuto reati.

Le nuove assunzioni

«Consapevoli del fatto – afferma il sindaco – che negli anni il Corpo ha subito molte defezioni per pensionamenti e mobilità in altri Comuni, situazione che ha debilitato notevolmente le capacità operative, abbiamo ritenuto fondamentale implementare l’organico e per questo stiamo procedendo con i concorsi». È infatti in corso di svolgimento un concorso pubblico per esami, che consentirà l’assunzione di 15 agenti nel 2024, 10 agenti nel 2025, 10 agenti nel 2026. A questo si aggiunge una mobilità volontaria per 4 posti (2 funzionari e 2 istruttori).

È questo, uno degli obiettivi che l’Amministrazione si era posta e sta raggiungendo, come quello riguardante le dotazioni strumentali e il parziale rinnovo del parco macchine. Anche l’iter riguardante la dotazione delle armi contribuirà positivamente ad aumentare la possibilità di allungare i turni anche in orari notturni.

L’aumento dell’organico, in combinato disposto con le altre azioni di potenziamento, consentirà di rilanciare una serie di attività, che l’Amministrazione intende incrementare: «Il controllo della circolazione stradale – specifica Zinni – del territorio, il decoro».

Tecnologie per la sicurezza urbana: la nuova Control Room

Progettata e definita nel 2023, la nuova Control Room è entrata in funzione all’inizio del 2024 ed è il fulcro del nucleo di videosorveglianza, realizzato dalla Polizia Locale e dagli assessorati alla Sicurezza e ai Servizi informatici, con un investimento di 200 mila euro. Lavora assieme alla sala centrale operativa e consente di visualizzare in tempo reale le oltre 400 telecamere della città: 38 OCR per lettura targhe, 12 panoramiche, 30 brandeggianti e 365 fisse. Altri 127 dispositivi sono in programma entro il 2024.

LEGGI ANCHE: Ancona videosorvegliata per prevenire e controllare vandalismi e microcriminalità

Questo nuovo strumento consente la copertura totale sul territorio: vie principali di transito, piazze, impianti sportivi, parchi, aree giochi e tutte le zone in cui si sono verificate illegalità.

Come per il nucleo antidegrado, la sala di controllo, entrata a pieno regime nell’anno 2024, «ha dimostrato da subito l’efficienza operativa – afferma Caglioti – e il ruolo molto positivo sotto l’aspetto investigativo messo a disposizione di tutte le forze di polizia impegnate in indagini a tutela del territorio e della sicurezza nel territorio».

La sala video operativa nel Comando PL di Ancona sarà utilizzata anche in occasione del G7 Salute di Ancona.

«La Polizia Locale – conclude l’assessore Zinni – oggi ha fatto un passo in avanti importante, ma non ci sentiamo arrivati. L’obiettivo è quello di riuscire a essere efficaci in tutte le operatività che dobbiamo portare avanti e di riportare il corpo ad avere un numero adeguato di agenti, in grado di controllare il territorio fino in fondo. La sicurezza e la legalità non sono di destra o di sinistra, ma sono un bene di tutti. Per portare avanti questi valori sono necessari obiettivi e strumenti concreti e soprattutto la volontà di mettersi in gioco in base alla normativa: La polizia locale è una forza di polizia, di pubblica sicurezza, di polizia giudiziaria e non è possibile tornare indietro rispetto a queste certezze».

Polizia locale Ancona, i dati 2023

Le pratiche gestite dalla Polizia Locale sono state 39.195: 25.056 pratiche in arrivo generate da richieste di cittadini, 8.580 pratiche in partenza, 5.559 pratiche interne. Il front office ha ricevuto 9170 utenti. La centrale operativa ha ricevuto 26.175 richieste di intervento. L’Ufficio viabilità ha, tra l’altro, emesso 11.327 ordinanze per le modifiche temporanee alla circolazione stradale; 75 pareri di viabilità per passi carrai, ha ricevuto 650 esposti, ha effettuato 39 trattamenti sanitari obbligatori e 10 accertamenti sanitari obbligatori, sequestrato 121 veicoli con assicurazione scaduta, controllato 85 veicoli pesanti per il rispetto dei tempi di guida e riposo, accertando 47 violazioni, ha effettuato 188 controlli per prevenzione e contrasto maltrattamento dei cani, riscontrando 8 illeciti.

Sono stati inoltre sequestrati 513 veicoli, di cui 121 per assicurazione scaduta. Gli incidenti stradali rilevati sono stati complessivamente 848, contro i 737 del 2022. Di questi, 489 con solo danni ai mezzi (386 nel 2022), 359 con feriti (contro i 351 del 2022, con un totale di feriti tra conducenti e trasportati di 450 persone), 4 con prognosi riservata (come nel 2022) e 1 mortale (2 nel 2022). Sono state effettuate 32 comunicazioni di notizie di reato alla Procura della Repubblica per reati connessi all’infortunistica stradale e 140 interventi per segnalazioni di danneggiamento. Gli accessi agli atti evasi sono stati 2.256.

Con 5 specifici progetti gli agenti della Polizia locale hanno incontrato e supportato i cittadini di tutte le età, con riferimento, in particolare, alle criticità più attuali e pericolose per la società, come le dipendenze, l’abuso di alcool e di sostanze stupefacenti e i rischi connessi e le truffe agli anziani.

Sono state 132 le sanzioni derivanti dai controlli ambientali: 32 per violazioni del Regolamento di Polizia Urbana, 100 per violazioni del regolamento di gestione rifiuti, di cui 74 per non corretta differenziazione, 15 per rifiuti provenienti da altri territori, 10 per abbandono rifiuti, 1 per mancato rispetto di ordinanze sindacali.

Nei 7 mercati coperti e 4 scoperti sono stati controllati 93 operatori, sono stati effettuati 12 rilevamenti allo Stadio del Conero, elevate 88 sanzioni amministrative, rimossi 77 veicoli in area di mercato. Sono stati inoltre controllati 379 esercizi commerciali ed elevate 159 sanzioni, di cui 29 per abusivismo commerciale. Sono stati, infine, sequestrati circa 4000 pezzi (teli mare, parei, bigiotteria, giocattoli senza marchio CE, cancelleria, indumenti, piante e fiori).

Ti potrebbero interessare