l'iniziativa

A Jesi nasce la “Victoria playhouse”

Si tratta di un nuovo polo culturale dedicato all’apprendimento della lingua inglese. «Vogliamo mettere a disposizione gli spazi anche per le associazioni locali e sfruttare, appena sarà pronto, anche il giardino esterno per creare orti botanici», dice Giuseppe Romagnoli, presidente dell’associazione culturale Victoria

l'evento

Jordan Stone a Jesi: film in inglese con il produttore di Spike Lee

Appassionato cineasta americano che ha girato il mondo e da oltre un ventennio è a Milano per amore, sposato alla stilista Marina Spadafora, il 7 marzo è al Teatro Cocuje per la proiezione di “The Anderson Tapes” di Sidney Lumet in lingua originale. Lo abbiamo intervistato: «Se taglio la mia pelle non c’è sangue, c’è pellicola»

Criteria to choose a language certification

Hai bisogno di una certificazione di inglese ma non sai come muoverti? B2 o A1 sono sigle che non ti dicono niente? Niente Paura! Victoria racconta come districarsi in questo mondo e tutte le cose che bisogna sapere prima di iscriversi ad un esame

Cultural Appropriation

Mai sentito parlare di “appropriazione culturale”? Forse no, eppure è un concetto molto conosciuto in altri paesi, come ad esempio negli Stati Uniti. Victoria International House ci aggiorna su questo argomento e le sue implicazioni nella società contemporanea…in inglese, ovviamente!

L'INIZIATIVA

Cna: al via un corso di inglese per artigiani

Trenta le ore di lezione, al termine delle quali, il corsista raggiungerà il livello A1. I partecipanti si ritroveranno a partire da domani 30 marzo nella sede fabrianese dell’Associazione di categoria in via Martiri della Libertà

turismo

Do you speak english?

La Cna programma per artigiani, commercianti e titolari di pubblici esercizi nuovi corsi di lingua per accogliere i turisti stranieri a Jesi, in costante crescita negli ultimi anni

Istruzione

L’Europa non è mai stata così vicina

L’istituto “Caio Giulio Cesare” di Osimo insegna ai giovanissimi le relazioni comunitarie. Il progetto si chiama “Values in action” ed è sviluppato nell’ambito di Erasmus Plus