LE INDAGINI

Omicidio di Chiaravalle, intercettazione con la madre ‘incastra’ il vicino ludopatico

L’anziana è preoccupata e chiede al figlio cosa ha fatto quella mattina. Lo stralcio del colloquio è finito nell’ordinanza di misura cautelare che ha portato sabato all’arresto di Maurizio Marinangeli accusato di aver ucciso Emma Grilli. Gli orari di uscita non combaciano con quelli dati ai carabinieri. Domani interrogatorio di garanzia

PRIMO PIANO

Emma Grilli uccisa per 400 euro da spendere alle slot

Maurizio Marinangeli, il vicino di casa arrestato a Chiaravalle con l’accusa di omicidio aggravato e rapina aggravata, sarebbe sceso a chiederle un prestito e al rifiuto dell’anziana l’avrebbe accoltellata con 11 fendenti. Presi i gioielli li ha rivenduti ad un compro oro. Al marito l’ultima telefonata della donna alle 9.44. Sequestrata la casa del presunto assassino. Si cercano vestiti sporchi di sangue

primo piano

Omicidio di Chiaravalle, in carcere un vicino di casa (VIDEO)

Si tratta di Maurizio Marinangeli, 57enne, affetto da ludopatia. Sarebbe stato lui ad uccidere a coltellate Emma Grilli. La misura cautelare è scattata questa mattina, firmata dal gip Antonella Marrone. In un compro oro ha venduto i gioielli della vittima

il giallo

Tragedia di Chiaravalle, «Emma, una donna splendida»

Si indaga sulla morte di Emma Grilli, trovata in casa con profonde ferite alla gola. Il ricordo dei vicini e del nipote: «Una famiglia a modo, senza problemi. Forse si tratta di una rapina finita nel sangue»