focus ambiente

Eternit a Camerino e vecchi televisori in un container al porto di Ancona. Lo smaltimento illecito nel mirino delle forze dell’ordine

Due casi che accendono l’attenzione sulla questione degli ecoreati. I numeri nelle Marche. «Queste discariche sono delle ferite a cielo aperto e riportano l’attenzione sulla necessità di ricorrere a filiere per la buona gestione dei rifiuti ma anche sull’importanza di sensibilizzare la cittadinanza», dice la presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini

SCEMPIO AMBIENTALE

C’era una volta l’Assam, adesso c’è una discarica

L’area davanti all’ingresso della vecchia sede dell’agenzia servizi settore agroalimentare, in via Alpi, è terra di nessuno. Viene abitualmente utilizzata per scaricare materiali ingombranti e di risulta. In alcuni ci sono ancora le etichette del mittente, non difficile da rintracciare

REATI AMBIENTALI

Abbandono di rifiuti, due denunce

Un autotrasportatore è stato sorpreso mentre stava abbandonando i rifiuti in strada della Bruciata a Senigallia. L’uomo è stato denunciato e come lui anche un commerciante ritenuto responsabile

diatribe municipali

Discarica, Comuni contro in Vallesina

Maiolati Spontini decide di resistere in giudizio contro Castelbellino e Monte Roberto, uniti nel presentare ricorso al Tar Marche al fine di contrastare l’ampliamento del sito La Cornacchia di Moie. Affidato l’incarico legale

diatribe tra i rifiuti

Dissapori in discarica

Dopo l’annuncio di Castelbellino e Monte Roberto di ricorrere al Tar contro l’ampliamento della Cornacchia, Maiolati dice la sua: «Decisione che allontana ancora di più i nostri Comuni. Inascoltati i nostri tentativi di mediazione»

INCIVILTÀ

La discarica delle lattine

Sono decine, abbandonate a terra dove una volta, in via XXIV Maggio, c’era un ristorante. Nel piazzale non solo vegetazione incolta ma anche tanti rifiuti

AMBIENTE

Discarica, ok della Provincia: «Avanti con la riconversione»

Per il sindaco Umberto Domizioli: «Un risultato per tutta la cittadinanza». Questa autorizzazione, fa sapere l’amministrazione, permette di ottimizzare la copertura, riducendo drasticamente l’uso di materiale ghiaioso e argilloso con rilevante riduzione dell’impatto ambientale