la solidarietà

Coronavirus, nuova iniziativa per l’ospedale di Senigallia

Nove personalità ben note della spiaggia di velluto si mobilitano per una raccolta fondi a favore di quanti operano nel nosocomio: «Stanno combattendo una battaglia durissima per tutti noi. Bisogna però passare a un nostro aiuto concreto»

IL processo

Crac Banca Marche, Grassano: «Carenza di capitale»

L’ex membro del cda dell’istituto di credito marchigiano tra il 2012 e il 2013 ha dichiarato che una parte delle perdite sarebbe maturata nel periodo commissariale. Prossima udienza il 23 dicembre

ATTUALITÀ

Bimbo morto per otite, il medico a processo

Oggi (24 settembre) al Tribunale di Ancona l’udienza che vede sul banco degli imputati Massimiliano Mecozzi, il medico accusato della morte di Francesco Bonifazi, il bambino di 7 anni di Cagli deceduto il 27 maggio del 2017 per una otite curata con l’omeopatia

primo piano

Crac bancari, in Gazzetta Ufficiale il via agli indennizzi

Con la pubblicazione dell’ultimo decreto attuativo per l’attivazione del Fondo Indennizzo Risparmiatori (Fir), parte la procedura per il rimborso dei risparmiatori danneggiati dal fallimento di Banca Marche. Lo comunica il Ministero dell’Economia e delle Finanze

PRIMO PIANO

Crac Banca Marche, Ubi e Pwc restano fuori dal processo. Ammesse le nuove parti civili

La decisione è arrivata al termine della terza udienza che si è tenuta presso il Tribunale di Ancona. Soddisfatto a metà l’avvocato Corrado Canafoglia (Unione Nazionale Consumatori) che sperava nella citazione in giudizio per la banca che ha acquistato le azioni e per la società di revisione. Prossima udienza fissata al prossimo 9 settembre

focus

Legittima difesa, ecco cosa cambia

Il Senato ha approvato proprio nei giorni scorsi il testo divenuto legge. L’avvocato Corrado Canafoglia illustra le novità: «la bilancia si è spostata verso chi subisce il furto o la rapina»

L'INCONTRO

Rimborsi crac banche, fumata bianca. Canafoglia: «Un passo importante per riportare nelle Marche il maltolto»

L’avvocato dell’Unione Nazionale Consumatori ha commentato l’accordo sui ristori, raggiunto oggi, a Palazzo Chigi, nella riunione tra Governo e associazioni dei risparmiatori. Prevale la linea del Ministro Tria sul doppio binario per evitare la procedura d’infrazione da parte di Bruxelles: rimborsi diretti per redditi fino a 35.000 euro, arbitrati semplificati per gli altri