la polemica

Maxi terapia intensiva a Civitanova, i sindacati sollevano un polverone sul personale

Dopo che la Regione ha emanato un bando rivolto a medici e infermieri per la manifestazione di interesse a prestare servizio nella nuova struttura prevedendo prestazioni aggiuntive, Cgil, Cisl e Uil accendono un faro sulla necessità degli operatori di avere tempi di recupero. Inoltre sollevano dubbi su quale potrà essere l’impatto del nuovo Covid center sull’Area Vasta 3

la storia

Pubblicati gli atti del convegno su Cabernardi di Sassoferrato

La frazione è stata sede di una delle miniere di zolfo più importanti d’Italia. Per questo si è deciso di rendere indelebile una vicenda dalla quale trarre insegnamento per il momento attuale che, a livello economico, si vive nel fabrianese

focus

Anziani soli, è emergenza negli ospedali

Una situazione critica che interessa molte persone non più autosufficienti e senza familiari che si facciano carico di loro. Le strutture ospedaliere non possono dimetterli e i posti letto scarseggiano. Ecco l’ultimo report del Sant’Anna di Pisa: nel 2017 nelle Marche si è registrata una media di ricoveri del 5,7% rispetto al 4,3% delle altre regioni

economia

Mercatone Uno, i sindacati: «Vogliamo garanzie»

Dopo il presidio davanti al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma, Cgil, Cisl e Uil chiedono risposte certe sulla tenuta occupazionale e sulla prosecuzione del rapporto di lavoro, oltre ad avere voce in capitolo sulla vendita della catena

L'INIZIATIVA

Al via il corso professionale di Web marketing

Si tratta di una formazione completamente gratuita, rivolta ai disoccupati. «Un’opportunità in più per accrescere il proprio bagaglio di conoscenze e avere più chance per introdursi nel mondo del lavoro», evidenzia il responsabile della sezione del sindacato di Fabriano, Andrea Cocco

LA VICENDA

Ospedale di Fabriano: la Regione cerca pediatri, ma nel frattempo non c’è più il reparto. Gli strali della Cisl

La sanità in città continua a essere al centro del dibattito. Ad intervenire l’organizzazione sindacale: «Nessun piano di riorganizzazione è stato presentato ai sindacati, nessuna visione sanitaria o socio-sanitaria da proporre alla popolazione. È fondamentale che si apra una fase di confronto aperto tra Regione, Istituzioni e soggetti sociali ed economici del territorio»