CREDITO

«Vogliamo ciò che ci spetta»

Tornano a farsi sentire gli azionisti di Banca Marche, che hanno assistito impotenti all’azzeramento dei loro investimenti. Parla Bruno Stronati, vicepresidente dell’associazione che ne raggruppa quasi duemila