NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Volley, SuperLega: il successo della Cucine Lube vale doppio

Dopo la battaglia di mercoledì contro Trento, a meno di 72 ore la squadra ha dominato Vibo. Coach Blengini: «La squadra ha offerto una grande prova di mentalità». Grande Lucarelli. Male Fano

De Cecco ha diretto benissimo la Cucine Lube

CIVITANOVA – Dove non arrivano le gambe deve arrivare la testa. E la Cucine Lube, in un periodo molto travagliato con Juantorena e Kovar ancora fermi ai box, nell’anticipo casalingo della 7ª di ritorno della SuperLega ha liquidato la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia con parziali a 17-17-12.

Il successo vale doppio perché conquistato con autorità, senza sprecare energie che saranno preziose per il turno di Champions di mercoledì nella lontanissima Novosibirsk e aggiungendo ulteriore consistenza al suo secondo posto solitario nella classifica della Regular Season, alle spalle della capolista Perugia.

Da qui la soddisfazione di coach Blengini: «La squadra ha offerto una grande prova di mentalità. Pochi giorni dopo la maratona contro Trento, in queste partite ‘trabocchetto’, le formazioni come la nostra hanno l’occasione di dimostrare il proprio spessore mentale. La Lube ha messo in campo il giusto atteggiamento fin dall’inizio mettendo pressione fin da subito e senza tregua».

Straordinario Lucarelli ormai completamente recuperato dall’infortunio patito nel match contro Perugia. Proprio il brasiliano ha rimarcato la grandezza della prestazione della squadra.

«Abbiamo fatto una partita impressionante, con tanta aggressività in battuta e pochissimi errori. Per tutti è difficile giocare contro di noi quando battiamo così bene e riusciamo a proporre un sistema muro-difesa notevole. Complimenti ai miei compagni per la prestazione, era molto importante arrivare alla partita di Champions League con una buona fiducia. In Russia il viaggio non sarà facile, con un fuso orario di 6 ore di differenza per giocare contro una formazione molto forte. Sappiamo che sarà tutto molto complicato, ma con questo atteggiamento avremo grandi possibilità di fare una bella partita e assicurarci il passaggio del turno. Dopo l’infortunio, all’inizio ho dovuto affrontare un cambiamento di gesto, abituandomi con un ‘nuovo’ braccio. Mi sento già molto meglio, ma devo stare attento quando faccio stretching e devo lavorare con la spalla. Dovrò continuare questa serie di manovre per tutta la vita, ma se tutto questo servirà per giocare non sarà un problema».

Il sabato del volley marchigiano di serie A ha previsto l’anticipo di A3 maschile girone Bianco per la quinta giornata di ritorno nel quale la Vigilar Fano è stata sconfitta in casa dalla Tinet Prata per 1-3. Si tornerà in campo al Palasport Allende di Fano mercoledì sera per il recupero della seconda giornata di ritorno contro Garlasco. Sarà un’altra occasione per la Vigilar di andare a caccia della vittoria, dimostrando di potere ancora dire la sua in questo campionato.

Natale a Gradara