Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Volley serie A1 femminile, la Megabox Vallefoglia allo scontro diretto contro Perugia

Impegno interno contro Perugia per la squadra di Bonafede in A1F che cerca punti salvezza domenica alle 17 contro la Bartoccini. Il tecnico biancoverde sta bene mentre l’assenza di Scola diventa un caso

La schiacciatrice Newcombe carica la vigilia contro Perugia

VALLEFOGLIA – Dopo due trasferte consecutive la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia ospiterà al PalaCarneroli di Urbino domenica 28 novembre alle 17 la Bartoccini Fortinfissi Perugia. I viaggi lontano dalle Marche sono stati avari di punti per le biancoverdi che hanno un disperato bisogno di punti salvezza le avversarie di giornata.

Infatti le umbre di coach Luca Cristofani precedono di una sola lunghezza le biancoverdi in una classifica strettissima, con sette squadre in soli quattro punti: per le biancoverdi il turno casalingo è l’occasione per scalare posizioni ai danni di una diretta avversaria, alla vigilia di un trittico terribile con Novara, Scandicci e Monza.

Dopo lo spavento del malessere di Firenze, coach Bonafede ha lavorato regolarmente con la sua squadra mentre le condizioni della palleggiatrice Francesca Scola restano un mistero e radio mercato dà la società del presidente Angeli attiva sul mercato alla ricerca di una regista che possa rimpiazzare la giovane ex Mondovì.

La settimana di lavoro della squadra lo scontro diretto di domenica le sintetizza la schiacciatrice biancoverde Sonja Newcombe: «Perugia è un’ottima squadra, ha gente esperta e mi aspetto una grande battaglia in campo. Li conosciamo molto bene, e loro conoscono bene noi, visto che in precampionato ci siamo affrontati più volte in amichevoli ed allenamenti congiunti. Abbiamo lavorato molto in settimana su questa partita, e daremo il massimo per portare a casa i tre punti. Domenica scorsa abbiamo sfiorato la vittoria contro una squadra forte come Firenze, in settimana abbiamo cercato di migliorare sotto l’aspetto della costanza di rendimento: abbiamo spesso alti e bassi, e domenica questo ci ha impedito di conquistare la vittoria. Dobbiamo lavorare per limitare questi break negativi o quantomeno imparare a farvi fronte e a renderli sostenibili. Con Firenze ci è mancata la zampata decisiva quando abbiamo avuto l’occasione di chiudere la partita».