Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Volley, la Megabox si affida in regia a Francesca Scola

In un roster finora esperto e con qualche nome altisonante, la società biancoverde scommette su un’esordiente in A1 come l’ex Mondovì Francesca Scola. Coach Bonafede soddisfatto delle scelte

Francesca Scola, neo acquisto della Megabox
Francesca Scola, neo acquisto della Megabox

VALLEFOGLIA – Milanese, classe 2001, 183 cm. Ecco l’identikit di Francesca Scola, nuova palleggiatrice della Megabox Vallefoglia. È alla giovanissima regista non ancora 20enne che coach Bonafede intende affidare la guida del suo attacco per la prima storica stagione in massima serie del club. Per gli addetti ai lavori si tratta di una delle atlete più promettenti nel suo ruolo del panorama nazionale ma resta pur sempre una scommessa sia per l’inesperienza a questo livello, sia per la maturità tattica prima ancora che tecnica che il ruolo richiede.

Il curriculum è già ricco di successo a livello giovanile

Il percorso finora di Scola è da predestinata: Pallavolo Anderlini e vittoria al Trofeo delle Province, poi lo scudetto Under 16 con il Volleyrò Casal de’ Pazzi. L’anno successivo si aggiudica il titolo di miglior palleggiatrice con l’Under 16 e conquista lo scudetto con la Under 18 del Volleyrò, ripetendosi l’anno dopo Nell’agosto dello stesso anno, con la Nazionale Italiana Under 18 vince il campionato del mondo in Argentina. Con la nazionale Under 19 vince il titolo europeo di categoria in Albania.

Nella stagione 2018/2019 fa parte della rosa del Club Italia in A1 mentre nelle ultime due stagioni ha guidato la Lpm Bam Mondovì in serie A2, conquistando due volte il secondo posto al termine della stagione regolare e la finale di Coppa Italia 2021, perduta contro la Cbf Balducci Macerata.

La scelta può essere stata condizionata da due elementi non trascurabili: da una parte la necessità di avere un’atleta italiana in sestetto per arrivare almeno a tre come prescritto dal regolamento. Le altre saranno il libero Cecchetto e una centrale, probabilmente Botezat. Dall’altra il fatto che l’approdo in A1 dopo i playoff quando gran parte delle concorrenti si erano aggiudicate le poche palleggiatrici italiane di livello disponibili, può aver influenzato la scelta.

Convinto della scelta l’allenatore della Megabox Fabio Bonafede: «Arriva una palleggiatrice giovane in cui crediamo molto: l’esperienza in A1 non si misura solo con l’età ma anche con il talento e la capacità di stare in campo a questi livelli. Il percorso di crescita di Francesca dovrà coincidere ed andare di pari passo a quello della squadra. Personalmente sono molto soddisfatto della campagna acquisti fin qui svolta. La società ha fatto uno sforzo notevole che dovrà essere tradotto in un lavoro efficace sul campo».

La società annuncerà nelle prossime ore anche la vice di Scola che comporrà la coppia di palleggiatrici per la stagione 21/22