Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Volley, la Paoloni Macerata blinda lo schiacciatore Bernardo Calistri

Il classe '93 ha scelto di proseguire il suo impegno con la formazione maceratese che il prossimo anno disputerà il campionato di Serie B. Nel suo ruolo è considerato uno dei migliori di tutta la cadetteria

Bernardo Calistri
Bernardo Calistri, Paoloni Macerata

MACERATA- Gran colpo della Paoloni Macerata (Serie B) che riconferma il suo schiacciatore Bernardo Calistri. Il classe 1993, considerato uno dei migliori nei suo ruolo, ha ricevuto tante offerte in questi mesi ma non ha mai tentennato garantendo il suo impegno alla compagine maceratese:

«Questo per me sarà il secondo anno consecutivo alla Paoloni Macerata ed il quarto totale considerando altre due avventure disputate negli anni passati. Appena è arrivata la decisione della società di iscriversi nuovamente al campionato di Serie B non ho avuto dubbi sul mio futuro dato che conosco benissimo l’ambiente, quindi per me sarà davvero un piacere rimanere qui. Purtroppo l’ultima stagione si è conclusa troppo presto a causa del Covid-19 ma penso che avremmo avuto ancora qualche soddisfazione da toglierci dopo un’annata veramente stupenda però è andata così. Avrei voluto sicuramente rigiocare la sfida di ritorno contro Gioia del Colle, in quanto all’andata avevamo disputato la partita più brutta della stagione, ed il derby contro Collemarino, sfida che nella prima fase ho saltato per infortunio».

Poi, in conclusione, uno sguardo al futuro: «Non vedo l’ora di tornare in campo dato che siamo fermi da troppo tempo e tutti fremiamo per poter ripartire, divertirci e far divertire. Per me sarà il secondo anno da schiacciatore, dopo essermi tolto i panni del libero, quindi spero di poter aumentare il mio livello di crescita in questo ruolo. Dal momento dell’interruzione dell’ultimo campionato ho continuato a tenermi sempre in movimento tornando, quando poi è stato possibile, ad allenarmi anche in sala pesi per farmi trovare pronto alla ripresa delle attività».