Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Volley, la Cucine Lube vince anche gara 3 e vede la finale

La squadra di Blengini cala il bis portandosi avanti nella serie. Il successo interno (3-1) contro la Itas Trento porta i cucinieri al final point

L'urlo della Lube

CIVITANOVA MARCHE – Con un’altra prova di qualità e carattere la Cucine Lube batte Trento in 4 set bissando il successo di giovedì e portandosi avanti nella serie di semifinale scudetto.

Juantorena e compagni mercoledì prossimo (7 aprile) a Trento hanno la prima delle due occasioni di raggiungere Perugia in finale che si è già sbarazzata di Monza in 3 partite.

Il successo della Lube è anche il primo in questa serie nel quale il fattore campo viene confermato, grazie ad un super Yoandy Leal, Mvp della partita con 20 punti, 61% in attacco, 2 ace e 4 muri.

Coach Lorenzetti, tecnico dell’Itas, ha provato a mischiare le carte inserendo l’ex Dick Kooy titolare di posto 4 in diagonale a Lucarelli, al posto di Michieletto.

La partenza buona è della Cucine Lube che sale poi 11-6 grazie agli errori in attacco di Lucarelli e dell’opposto olandese Nimir. La reazione arriva dai nove metri e c’è la parità a quota 19. I padroni di casa vanno avanti 24-21 ma Trento non molla, annulla ben tre set point prima di chiudere a proprio favore con il successivo contrattacco di Nimir 24-26.

Nel secondo set gli ospiti mantengono l’abbrivio allungando sul 6-9. La Lube reagisce sul servizio di Leal con un parziale di 6-0 e scrive il 15-11. Trento torna sotto e, nel testa a testa finale, la Cucine Lube guadagna due set point. Basta il primo a Rychlicki per mettere a terra l’attacco del 25-22 finale.

Riportata la situazione in parità, la Cucine Lube domina il terzo parziale guadagnandosi subito un buon gap di vantaggio con la battuta e un buon lavoro nel muro-difesa. La Lube va avanti 15-11. I  due aces consecutivi di capitan Juantorena chiudono definitivamente anche se il 25-17, è firmato dal solito Rychlicki.

La Lube fugge anche nel 4’ alzando i giri in difesa. La Cucine Lube mette in mostra un ottimo Balaso. Il 14-10 è già un buon margine. Entra Michieletto per Kooy in netta difficoltà in attacco (17%) ma chiude Juantorena con il 25-21.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Kovar, Marchisio, Juantorena 12, Balaso (L), Leal 20, Larizza (L) n.e., Rychlicki 15, Diamantini n.e., Simon 15, De Cecco 2, Anzani 5, Falaschi n.e., Hadrava (n.e.), Yant n.e.. All. Blengini

ITAS TRENTINO: Cortesia 1, Argenta n.e., Michieletto, Sperotto, Rossini (L), Lucarelli 12, Giannelli 1, Kooy 12, Bonatesta (L) n.e., Nimir Abdel-Aziz 20, Sosa Sierra 1, Podrascanin 6, Lisinac 9, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.

ARBITRI: Santi – Vagni.

PARZIALI: 25-27 (34’), 25-22 (30’), 25-17 (26’), 25-21 (27’).

NOTE: Lube: bs 15, ace 6, muri 12, 45% in ricezione (19% perfette), 55% in attacco. Trento: bs 19, ace 5, muri 7, 51% in ricezione (23% perfette), 46% in attacco.