Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Volley, Cucine Lube al terzo atto della finale. Megabox e Videx in casa

Dopo la delusione di gara 2, la squadra di Blengini cerca di riportare la serie di finale dalla sua parte. La Megabox Vallefoglia ospita Pinerolo. In A3 la Vigilar e Videx hanno la “bella”

La Megabox attende Pinerolo

CIVITANOVA MARCHE – Il turno infrasettimanale del volley di serie A marchigiano, in programma mercoledì 21 aprile, è carico di significati.

Dopo la sconfitta di domenica all’Eurosuole Forum la Finale scudetto di SuperLega torna al PalaBarton di Perugia per gara 3. Si gioca alle 20.30 con diretta su RaiSport, dirigono Rapisarda e Lot.

La bilancia del pronostico sembrava pendere decisamente dalla parte dei cucinieri ma la prestazione con luci e ombre richiede una pronta reazione e, in questa stagione, la squadra ha dato prova di non difettare in questa capacità.

Per il centrale Simone Anziani ex di turno «la Sir ha acquisito fiducia dopo il successo esterno e in Gara 3 avrà una verve rinnovata. Vincere in casa nostra non è facile, la loro impresa avrà alzato il morale del gruppo come era accaduto a noi dopo aver espugnato il PalaBarton. Dovremo migliorare dal punto di vista tecnico, limitare i loro finalizzatori e, sotto il profilo dell’agonismo, essere più cattiv».

In serie A2 Femminile, prosegue il cammino nella Pool Promozione della Megabox Vallefoglia che dopo aver superato la capolista Acqua e Sapone Roma, alle 18 ospita l’Eurospin Pinerolo per il recupero della 5’ giornata di andata. Le biancoverdi cercano continuità di risultati e contendono il terzo posto alla CBF Balducci Macerata. Le piemontesi hanno rinfoderato nel corso della stagione le loro ambizioni di promozione diretta e poi di secondo posto. Il gradino più basso del podio sarà di una marchigiana. Aspirano al quarto posto.

In serie A3 maschile Girone Blu, la Videx Grottazzolina ha la “bella” in casa alle 20.30 per guadagnare i Quarti mentre, in contemporanea, nel Girone Bianco, la Vigilar Fano a Brugherio ha bisogno di un’impresa per proseguire la corsa.