Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Cucine Lube comincia bene il girone di Champions

Parte col successo (3-1) contro i francesi di Tours la bolla della Pool B di Champions della Lube. Mercoledì la super sfida con Perugia, sesta stagionale, terza in 10 giorni e potrebbe non essere l’ultima

La Lube concreta e concentrata

CIVITANOVA – La Lube sempre vincente in Champions soffre solo un set contro i francesi di Tours e conquista 3 punti fondamentali per certificare la sua qualificazione.

Partono forte i francesi nei primi punti poi la Lube prende le misure, sorpassa sul 6-5 che però subisce il break di 1-5 costringendo De Giorgi al timeout (7-10). Leal si incarica di guidare la rimonta riportando la parità a quota 11. La Lube ci mette un paio di errori e Tours torna avanti (17-20). Il servizio di Simon chiude il gap con due aces consecutivi ma Juantorena sbaglia l’attacco e subisce un ace. Il Tours vince 22-25.

Alla ripartenza la Lube parte forte salendo 7-1 con tre muri consecutivi firmati Rychilcki dopo che la Lube ne aveva messi a segno zero. I francesi dell’ex Henno rosicchiano qualche punto ma Anzani, dopo la serie al servizio che ha propiziato il break ha timbrato anche col muro (13-9). La Lube è in controllo e riequilibra il conto set 25-20 con il primo tempo di Simon.

In avvio del 3’ set il solito Simon ispiratissimo al servizio ma anche Anzani non è da meno (13-8). Juantorena firma l’allungo 18-11 con i francesi che faticano a tenere il ritmo della Lube. Chiude Civitanova 25-21 con Juantorena.

Il 4’ set parte con Diamantini in campo per Anzani e Hadrava che ha sostituito Rychlicki e soprattutto il massimo equilibrio. Il solito Juantorena firma l’allungo (9-6) il quale poi mette il suo primo muro personale, bissato anche nel punto successivo. L’allungo sul +5 (13-8) sa già di fine del match. Henno chiede ai suoi di crederci ma Civitanova chiude 25-15.

In classifica la Lube sale a quota 15 a un punto dalla qualificazione al 1’ posto e con la possibilità, facendo 3 punti, di rinviare l’approdo di Perugia ai quarti di finale.