Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Volley, la CBF Balducci fermata ancora dal Covid-19

La società di Macerata ha annunciato la positività di tre elementi del gruppo squadra e quindi domenica contro San Giovanni in M. non si gioca

La CBF Balducci HR Macerata fermata dal Covid-19

MACERATA – Dopo aver dovuto rinviare la partita del 8 novembre contro Montecchio, il campionato della CBF Balducci HR Macerata si ferma ancora. Il calendario prevedeva per domenica alle 17 il match contro la Omag San Giovanni in Marignano ma la squadra di casa non potrà scendere in campo causa positività al Covid-19 di tre dei suoi tesserati.

In questa stagione la squadra di Paniconi non riesce davvero a trovare continuità e, dopo aver giocato domenica scorsa a Martignacco perdendo 3-1, è tempo di un nuovo stop che si prolungherà anche nel turno successivo nel quale la CBF Balducci dovrà osservare il turno di riposo. Salvo ulteriori contrattempi, Lipska e compagne ritroveranno il campo nell’anticipo di sabato 5 dicembre alle 20.30 alla Marpel Arena contro Soverato e con due partite da recuperare.

Tra presente e futuro il DS Maurizio Storani fa il punto sulla tribolata stagione con molti costi anche non preventivati e pochissimi introiti. «Purtroppo di tutto si sta parlando in questa stagione meno che di sport e di pallavolo giocata». «Il clima è di preoccupazione generalizzata e continua durante gli allenamenti e in tutti i momenti di convivenza che vanno dagli allenamenti alle trasferte per il timore per la propria salute e per quella degli altri».

Eppure lo spettacolo deve andare avanti. Su questo la Lega Volley non sembra voler derogare. «Lo capisco – dice Storani – perché la volontà è di garantire non solo il presente ma il futuro del movimento. Alle società sono crollati gli introiti giocando a porte chiuse, con diritti televisivi pari a zero e con l’impossibilità di essere attrattivi per gli sponsor non potendo offrire visibilità». L’auspicio è che, appurate le difficoltà, prima o poi le istituzioni riconoscano un ristoro per i mancati introiti. Per il DS della Helvia Recina la soluzione potrebbe essere quella di fermare la stagione fino a fine dicembre per riprogrammare il finale auspicando che tutto si rassereni. «Andare avanti così è dura per tutti e forse non ha nemmeno molto senso», ha concluso.