Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ancona apre le vele, a Marina Dorica arriva la J/70 Cup

Presentata questa mattina a Palazzo del Popolo la tre giorni velica che da venerdì a domenica interesserà il capoluogo. Ad Ancona prevista una tappa del circuito internazionale J/70 Cup che porterà quasi 250 atleti in città. Saranno presenti anche Alberto e Claudia Rossi

Un'immagine della conferenza stampa di questa mattina

ANCONA- È stata presentata questa mattina a Palazzo del Popolo ad Ancona la tre giorni di vela che interesserà il capoluogo nelle giornate di venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 maggio. Si tratterà di un evento imperdibile perchè il circuito internazionale J/70 Cup farà tappa nel capoluogo sfruttando la meravigliosa cornice di Marina Dorica. Otto regate di importanza fondamentale per gli equipaggi che potranno misurarsi tra loro in vista del Campionato Europeo che si terrà a Malcesine a fine giugno. Attesi oltre 250 atleti di dodici nazioni diverse tra cui i campionissimi anconetani Alberto e Claudia Rossi a bordo, come sempre, di Enfant e Petite Terrible:

«Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questa manifestazione internazionale che andremo ad ospitare – ha esordito l’Assessore allo Sport Andrea Guidotti – Si tratta di un indotto importante per la nostra città visto tutti gli atleti che ci saranno ma ci tengo ad esprimere un sentito grazie agli sponsor e ai circoli velici perchè senza di loro non sarebbe possibile questa J/70 Cup. Buon vento a tutti». Sulla stessa linea anche l’Assessore alle Manutenzioni Stefano Foresi: «Quando è emerso questo evento ci siamo subito attivati per mettere in piedi il tendone che ospiterà tutti i partecipanti. Crediamo che lo sport sia un veicolo importante per questa città e Marina Dorica vanta una struttura perfettamente idonea a questo scopo. È tutto più facile quando le forze si uniscono».

E proprio da Marina Dorica, presente con il presidente Moreno Clementi, arrivano parole di grande orgoglio: «Quando nel 2013 iniziammo questa avventura avevamo la sensazione che stavamo facendo qualcosa di buono. Oggi la sensazione è diventata certezza perchè queste manifestazioni fanno bene al porto turistico e all’intera comunità. Per ogni euro investito in ambito sportivo ne rientrano nove a beneficio del territorio e di questo non possiamo che essere orgogliosi». A confermare questi numeri anche Fabio Sturani, responsabile della segreteria del presidente della Regione Marche: «Stiamo investendo sulla promozione di eventi sportivi come la J/70 Cup, eventi di fama internazionale. Siamo una Regione che investe sullo sport e l’economia del territorio e tutto ciò è reso possibile dalla grande sinergia che intercorre tra istituzioni e organizzazioni. Complimenti per questa splendida kermesse che sta per iniziare».

Con il direttore di Marina Dorica Leonardo Zuccaro si è entrati più nel merito della competizione: «Saranno dodici le nazioni rappresentate e noi vogliamo ospitarle al meglio. Ci teniamo anche al colpo d’occhio infatti tutte le barche saranno ormeggiate sul pontile. La J/70 Cup raccoglie il meglio che questa disciplina può offrire a livello di campioni e la macchina organizzativa ha curato ogni dettaglio compresi i vari momenti di svaghi. Ci tengo a sottolineare il gran lavoro dei circoli che stanno facendo sì che tutto si svolgerà per il meglio». Circoli rappresentati da Stefano Masi della Sef Stamura: «I circoli senza Marina Dorica non potrebbero far più di tanto ed è per questo che sono io a dover girare i ringraziamenti ed essere orgoglioso di questo. Porteremo in mare ben trentotto persone a dare assistenza durante le regate poi è chiaro che il successo della manifestazione lo fanno i partecipanti».

La chiusura è stata affidata al campione assoluto Alberto Rossi, presente a bordo di Enfant Terrible: «Sono vicino a questo evento come atleta, come sponsor e come anconetano soprattutto. In questo momento la J/70 è la classe più popolata e, probabilmente, quella più spettacolare. Le barche sono tutte identiche ed è chiaro che chi sta davanti, solitamente, è chi maggiormente merita. Ci sarà anche mia figlia Claudia con la sua Petite Terrible e saremo nuovamente avversari».