Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Valeri lascia il Marina e il calcio giocato

La società, i dirigenti e i tifosi ringraziano Luca per questi anni intensi e meravigliosi, chiudendo un'annata impegnativa, ma anche stimolante

MONTEMARCIANO – Il Marina chiude la stagione e saluta Luca Valeri, il versatile giocatore classe ’83 nativo di Jesi dice addio al calcio giocato dopo 4 anni molto intensi con la maglia del Marina.

Ben 28 presenze stagionali, 112 totali in casacca bianco azzurra e tanta, tantissima correttezza in campo, visto che nelle ultime 30 partite Valeri non ha collezionato neppure un’ammonizione.

Si congeda così uno dei giocatori più amati e tecnicamente apprezzati della storia recente del Marina calcio.

«Abbiamo ammirato un calciatore che ha fatto della professionalità il suo modo di vivere lo spogliatoio e dello stare in campo – fa sapere la società – Un esempio inimitabile di correttezza, abbiamo notato e apprezzato la sua “feroce” mania di tenere il fisico sotto controllo, perfetto, sempre in tiro come il trucco di una diva. Abbiamo apprezzato la cura per l’alimentazione in maniera maniacale, e la preparazione fisica assolutamente unica. Un giocatore umile, gentile ancorchè taciturno e riflessivo. Abbiamo ammirato i suoi tanti silenzi, apparentemente schivi, ma in realtà ricchi di contenuti e di insegnamenti, un giocatore, assolutamente esaltante. Arriva da fluidificante, veloce e incisivo, ricco di tecnica,lascia da centrale quasi insuperabile. Rimarrà un giocatore pressochè insostituibile. Chi avrà il coraggio di infilare il cuore dentro la sua maglia, saprà che avra’ da onorare un esempio e un grande giocatore».

Il Marina chiude un’annata importante in Eccellenza, sotto l’attenta regia di mister Duranti, i bianco-azzurri  hanno dimostrato di saperci stare eccome in questa categoria, mostrando un calcio piacevole e frizzante, si sono guadagnati l’appellativo di matricola terribile, mettendo i bastoni tra le ruote a formazioni più attrezzate. Un buon punto di partenza, un ottimo gruppo di giocatori che ha la fortuna di lavorare in un ambiente familiare e appassionato. Il prossimo anno si preannunciano nuove entusiasmanti sfide, con un Valeri in meno, ma forse con maggiore consapevolezza.