Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Tirreno-Adriatico, ecco l’acuto di Van Der Poel. C’è attesa per l’ultima crono

Nella tappa domenicale si è imposto il corridore olandese precedendo proprio nei chilometri finali Guerreiro e Fabbro. L'epilogo atteso sarà nella crono di San Benedetto del Tronto

Van Der Poel
La vittoria di Van Der Poel nella Pieve Torina-Loreto

LORETO- La Pieve Torina-Loreto (181km), ribattezzata comunemente la tappa dei muri marchigiani, ha parlato la lingua di Mathieu Van Der Poel. Il velocista olandese ha messo la propria bicicletta avanti a quella di Ruben Guerreiro e Matteo Fabbro sfruttando un meraviglioso tratto finale. Nessun cambiamento nella classifica generale dove Yates continua a guardare tutti dall’alto verso il basso in atteso dell’epilogo di oggi, lunedì 14 settembre, a San Benedetto del Tronto.

Nella tappa domenicale applausi anche per Vincenzo Nibali che, nonostante una distanza cospicua in classifica generale, sta comunque raggiungendo la forma migliore in vista del prossimo Giro d’Italia. Buona la prova di Dillier, Ballerini, Visconti e appunto i sopracitati Guerreiro e Fabbro. Come detto Van Der Poel ha cementificato la vittoria proprio nel finale sfruttando quei secondi preziosi che lo hanno separato definitivamente dagli inseguitori.

Oggi l’ultimo atto di una Tirreno-Adriatico che sotto il piano della spettacolarità sta rispettando pienamente le attese. Nella cronometro di San Benedetto di 10,05 km Yates dovrà essere bravo a mantenere la vetta della classifica in quello che può essere considerato il suo punto debole. Alle spalle scalpitano Majka e Geraint Thomas.