Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Thunder Halley si inchina alla capolista Ancona solo all’overtime

Serie B femminile: con questa sconfitta la squadra di coach Rapanotti dice addio al sogno playoff: «Ora concentriamoci sulla salvezza»

L'ingresso in campo della Thunder Halley Matelica Fabriano (foto di Martina Lippera)

FABRIANO – Partita di straordinaria intensità, quella andata in scena al palazzetto dello sport di Matelica, tra la locale Thunder Halley Matelica Fabriano e la capolista Basket Girls Ancona nel campionato di serie B femminile di basket

Pur prive della forte argentina Debora Gonzalez, infatti, le ragazze di casa allenate da coach Christian Rapanotti hanno ben tenuto testa alle quotate avversarie, cedendo soltanto al supplementare per 57-60

Dopo un primo quarto favorevole alle doriche, la Thunder Halley ha ripreso in mano il pallino del match (24-26 all’intervallo) ed è passata a guidare l’incontro chiudendo il terzo parziale avanti di sette (46-39). 

A questo punto crescevano pian piano i decibel della difesa di Ancona, che rosicchiava punto su punto ad una Thunder Halley comunque mai doma e ancora avanti a una manciata di secondi dalla sirena, quando il 2/2 della Bolognini mandava tutte al supplementare.

All’overtime la squadra di casa non ne aveva chiaramente più ed il match, seppur di misura, andava alla capolista Basket Girls Ancona.

La Thunder Halley può recriminare per non aver chiuso il match nei regolamentari e per qualche fallo a favore in più che probabilmente manca nel bilancio dell’ultimo quarto, quando la difesa dorica è stata veramente arcigna.  

«Peccato… – commenta il coach della Thunder Halley, Christian Rapanotti – perché per come vedo io il basket non esistono le belle sconfitte. Siamo state dentro al piano partita che prevedeva di  abbassare il ritmo e coinvolgere tanto la nostra pivot Francolini in area perché era l’unica situazione in cui a livello fisico avevamo un vantaggio. In difesa siamo riuscite ad alternare bene le difese senza subire troppo la pericolosità delle loro esterne. Alla fine Ancona è stata cinica, ma non è capolista per caso… noi invece abbiamo pagato qualche scelta ma fisicamente non ne avevamo più».

A due giornate dal termine della fase regolare, questa sconfitta ha rappresentato un crocevia per la Thunder Halley. «Abbandoniamo il sogno playoff con enorme dignità – dice coach Rapanotti. – Le ultime due partite a Pesaro e in casa contro Forlì, se riusciremo a vincerle, ci garantirebbero di iniziare la seconda fase in una posizione più tranquilla. Dobbiamo continuare ad allenarci bene come facciamo sempre. Adesso dobbiamo restare concentrate perché la seconda fase in questa formula molto strana cancella le vittorie con le prime tre e quindi rimette in discussione tutto. L’obiettivo salvezza è assolutamente alla nostra portata ma dobbiamo impegnarci per centrarlo perché nel basket nulla è scontato».

Classifica – Basket Girls Ancona 26; Progresso Bologna 22; BSL San Lazzaro di Savena 18; Libertas Rosa Forlì 16; Thunder Halley Matelica Fabriano 14; Happy Basket Rimini 12; Magika Castel San Pietro 10; Olimpia Pesaro 6; Mycicero Senigallia 4.

Thunder Halley Matelica Fabriano – Basket Girls Ancona = 57-60 (dts) 

Thunder Halley Matelica Fabriano – Bernardi, Stronati 3, Sbai 6, Zito 2, Baldelli 2, Ricciutelli, Gargiulo ne, Ceccarelli ne, Zamparini 7, Michelini 19, Paffi 7, Franciolini 11. All. Rapanotti

Basket Girls Ancona – Pierdicca 8, D’Amico 2, Yusuf 5, Koshanin, Palmieri, Bolognini 20, Marinelli 15, Mandolesi 3, Lattanzi, Maroglio 7, Borghetti. All. Castorina

Parziali – 10-16, 14-10, 22-13, 9-16, 2-5

Arbitri – Alessandro Esposito di San Benedetto del Tronto e Alessandra Ricci di Pedaso