Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

The Supporter Jesi, durissimo Altero Lardinelli: «Cambio di atteggiamento o scelte drastiche»

L’amministratore unico dell’Aurora basket non ha digerito la pesante sconfitta contro Ancona. «La pazienza è finita»

Altero Lardinelli, amministratore unico dell'Aurora basket

JESI – «La pazienza è finita». Altero Lardinelli, amministratore unico dell’Aurora Jesi targata The Supporter, è un fiume in piena. La sconfitta nel derby contro Ancona, maturata praticamente nel secondo quarto, non va affatto giù. E si rivolge direttamente ai giocatori con parole durissime. Il cambio allenatore non ha dato alcun frutto.

«Ciò che si è visto nel derby di Ancona – le parole di Lardinelli – è un qualcosa di inaccettabile ed anzi offensivo nei confronti della società, degli sponsor e delle persone che da sempre continuano a dimostrare vicinanza all’Aurora. Al di là dei meriti di Ancona che ha giocato un’ottima gara, soprattutto sotto il profilo del temperamento e dell’approccio mentale, ho visto per ciò che ci riguarda una squadra senza la minima volontà di reagire alle difficoltà ed anzi capace soltanto di cedere di schianto dopo appena metà gara. La pazienza è finita, lancio ai giocatori l’ultimo appell o alla responsabilità e al massimo impegno in campo. Dalla prossima gara con Roseto mi aspetto un altro piglio ed un altro comportamento da parte di tutti, in caso contrario mi vedrò costretto ad assumere ulteriori e ancor più drastiche scelte».

Tutto può succedere, insomma. Anche perché, senza una svolta, la retrocessione diventa un’ipotesi per nulla remota. Caso vuole che proprio ieri, 15 novembre, sia deceduto Alfiero Latini, colui che ha regalato a Jesi i palcoscenici più luminosi e importanti della pallacanestro italiana. La serie A, purtroppo, resta ormai un ricordo lontanissimo.