Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Talisa Torretti medaglia di bronzo nella ritmica alle Olimpiadi Giovanili

La ginnasta fabrianese conquista un'altra splendida medaglia ai Giochi in corso a Buenos Aires, in Argentina. Sfiorato l'argento

Talisa Torretti al Cerchio (foto di Luca Agati)
Talisa Torretti al Cerchio (foto di Luca Agati)

FABRIANO – Medaglia di bronzo nella ritmica alle Olimpiadi Giovanili per la fabrianese Talisa Torretti. La conquista del podio si è concretizzata intorno alla mezzanotte ora italiana per l’azzurra classe 2003 della Faber Ginnastica Fabriano (erano le 19 circa a Buenos Aires, in Argentina).

Un’altra bella soddisfazione, dunque, per la Torretti, che si colloca tra le migliori tre ginnaste “young” del Mondo. Sfiorando, tra l’altro, la medaglia d’argento, che prima dell’ultimo esercizio (Nastro) sembrava ormai in mano della fabrianese.

Al termine dei quattro esercizi previsti dalla finale (Cerchio, Palla, Clavette e Nastro), questo è stato il podio: medaglia d’oro alla russa Daria Trubnikova con 69.400 punti, argento per l’ucraina Khrystyna Pohranychna con 65.100 punti, bronzo per la “nostra” Talisa Torretti con 64.650 punti.

La finale, alla quale hanno preso parte le prime otto qualificate della settimana scorsa, era iniziata molto bene per la Torretti, che, seguita dall’allenatrice Julieta Cantaluppi, faceva registrare 16.850 punti sia al Cerchio che alla Palla, dopodiché 16.200 punti alle Clavette. Punteggi che le consentivano di piazzarsi provvisoriamente al secondo posto alle spalle della fortissima russa Trubnikova in vista dell’ultimo esercizio, al Nastro. Ma a questo punto l’ucraina Pohranychna (che in precedenza era stata eccezionale al Cerchio, ma un po’ meno alla Palla) piazzava il classico “colpo di reni” scavalcando l’azzurra proprio nell’ultimo esercizio, dove collezionava 15.550 punti rispetto ai 14.750 di Talisa.

Resta l’immensa soddisfazione di ritornare a Fabriano con una medaglia nella ginnastica ritmica, il bronzo, che va a far coppia con l’oro vinto la settimana scorsa nel “multidisciplinary event”.