Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

SuperLega, la questione infortuni in casa Lube prima di Verona

Gli atleti indisponibili, tutti italiani, hanno complicato le rotazioni di Blengini che mercoledì contro Verona dovrà fare di necessità virtù sperando di recuperare almeno Juantorena

Il capitano Juantorena sta meglio

CIVITANOVA – La questione infortunati ha condizionato la trasferta della Cucine Lube a Trento e come ha detto coach Gianlorenzo Blengini, «al di là delle assenze, il fatto è che si è trattato di forfait italiani, e questo ha generato degli intrecci complicati dal punto di vista delle rotazioni. Per noi è stata una situazione dell’ultimo momento, che ha costretto la squadra ad adattarsi all’improvviso. Abbiamo fatto alcune cose bene: io nei giorni scorsi ho parlato tanto del problema della ricezione e da questo punto di vista, a parte alcune sbavature, abbiamo avuto buona continuità. Peccato invece l’aver sciupato altre chance, soprattutto nel quarto set: in quelle occasioni non abbiamo avuto la tranquillità necessaria per convertire in contrattacchi comodi un paio di palloni guadagnati. Il rammarico principale è comunque per il terzo parziale, perso in maniera troppo arrendevole. Per il resto la squadra ha giocato dimostrando consapevolezza delle proprie difficoltà ma anche delle qualità. Sul campo si è visto. Domani verificheremo meglio le condizioni di Juantorena per fare luce sulla problematica. La cosa più importante, in ogni caso, è riuscire ad adattarsi a questa situazione e giocare con continuità con le risorse che abbiamo, come siamo riusciti a fare per lunghi tratti questa sera».

Dopo l’operazione e il lungo stop di Zaytzev, c’era grande apprensione per le condizioni di Juantorena. Il responso degli esami ai quali si è sottoposto il capitano ha fatto tirare un bel sospiro di sollievo all’ambiente. La patologia di Osmany Juantorena, legata a sovraccarico funzionale della spalla destra, è un’entesite inserzionale sottoglenoidea del capo lungo del tricipite omerale.

Insomma l’ecografia ha escluso la presenza di lesioni gravi, evidenziando invece un’infiammazione tendinea. La situazione dell’atleta verrà monitorata quotidianamente, così come sarà controllato giornalmente il ginocchio destro dello schiacciatore Jiri Kovar, tenuto a riposo già a Trento per prevenire il rischio di infortuni, visto l’improvviso riacutizzarsi di una pregressa infiammazione tendinea quadricipitale.

Il turno infrasettimanale della 4ª giornata di SuperLega Credem Banca, in programma all’Eurosuole Forum di Civitanova mercoledì 3 novembre propone il confronto numero 40 tra Cucine Lube Civitanova e Verona Volley.

Nel roster di casa figurano anche tre atleti con trascorsi nella città dell’Arena: Simone Anzani ha murato in maglia scaligera dal 2013/14 al 2016/17, Jiri Kovar ha giocato a Verona nel 2009/10, mentre Daniele Sottile vanta un triennio in Veneto dal 2007/08 al 2009/10.