Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Fondi per impianti ed enti: così riparte lo sport nelle Marche

In videoconferenza, il presidente della Regione Luca Ceriscioli ha illustrato le misure a sostegno del settore dopo l'emergenza covid. Presenti anche Luna (Coni) e Savoiardi (CIP)

Il-tavolo-dei-lavori
Un momento della conferenza sulla ripartenza dello sport nelle Marche post covid

ANCONA- Si è tenuta, in collegamento video, la conferenza stampa di presentazione delle misure di ripartenza che la Regione ha messo in atto in ambito sportivo. Un provvedimento importante e determinante che pone, ancora una volta, lo sport al centro delle politiche regionali sia da un punto di vista delle discipline in senso stretto sia sotto il contesto sociale.

Ad aprire il tavolo è stato il presidente della Regione Luca Ceriscioli: «La nostra attività di programmazione non si è fermata neanche in questi mesi di grande difficoltà. Ringrazio il Coni Marche, il Cip e tutte le istituzioni a livello sportivo regionale. Rilanciare lo sport dopo il coronavirus è una nostra necessità e ha richiesto un grandissimo impegno. Queste misure riguardano sia le manifestazioni e sia gli sportivi, nella speranza che possano ripartire come tutti auspichiamo».

Le nuove misure sono state presentate dal dirigente del servizio sport Giovanni Pozzari. Nello specifico si tratta di 70mila euro per i contributi per la diffusione degli sport di cittadinanza; 35mila euro per il sostegno economico agli enti di promozione sportiva a seguito emergenza covid-19; 180mila euro per i contributi all’attività sportiva per le persone diversamente abili; 125mila euro per impianti ed attrezzature dello sport; 505mila euro per la promozione dell’attività sportiva; 25mila euro per incentivi al merito sportivo; 20mila euro per contributi finanziari a favore della Scuola dello sport regionale del Coni; 130mila euro per il sostegno all’attività sportiva nei comuni colpiti dal sisma; 130mila euro per le iniziative di disseminazione ed altri interventi di rilievo non contemplati nelle altre misure del programma; più di 357mila euro per il sostegno all’attività sportiva finalizzato al superamento dell’emergenza Covid-19.

Soddisfazione per il presidente del Coni Marche Fabio Luna: «Questo è un momento importante perchè riusciamo ad esprimere la nostra gratitudine alla Regione per tutto quello che sta facendo per lo sport. Le misure sono state condivise da tutte le parti e comprendono perfettamente le esigenze della nostra regione in ambito sportivo. Soprattutto in un periodo difficile come quello del post-Coronavirus».

A fargli eco anche il numero uno del Cip, il comitato paralimpico, Luca Savoiardi: «C’è grande soddisfazione da parte nostra per essere arrivati a queste misure. Il covid-19 non ha fermato i nostri lavori e anche se ci possono essere divergenze l’importante è che si arrivi sempre al risultato. Applaudo la regione per l’attenzione e per la celerità di questi provvedimenti». Presente alla conferenza anche il responsabile della segreteria del presidente della Regione Fabio Sturani.