Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Sofia Coppari, l’Allieva dei “record” dell’Atletica Fabriano

Classe 2004, sta eccellendo nel Peso e nel Disco. «Non penso al futuro, mi gusto il presente. Sono dispiaciuta per l’annullamento degli Europei, mi ero qualificata»

Sofia Coppari dell'Atletica Fabriano impegnata nel getto del Peso

FABRIANO – La stagione all’aperto dell’atletica regionale si è aperta molto bene per Sofia Coppari (classe 2004), la promettente lanciatrice dell’Atletica Fabriano che continua a perfezionare i “primati” marchigiani di categoria nel Peso e nel Disco (in quest’ultima disciplina è ormai vicina anche al record assoluto). 

In occasione del secondo meeting di Primavera, a Fermo il 18 aprile, la Coppari nel getto del peso da 3 kg ha fatto registrare la misura di metri 14.23, record regionale outdoor nella categoria Allieve (scalzando, tra l’altro, l’altra fabrianese che lo deteneva, Irene Rinaldi).

Nel lancio del disco ha addirittura migliorato di oltre un metro il primato marchigiano under 18 – che già le apparteneva – portandolo a metri 44.69. Non solo: questa eccellente misura le vale pure il record regionale under 20, scalzato anche in questo caso alla concittadina Irene Rinaldi (44.08 due anni fa). E ormai non è lontano il record assoluto marchigiano di metri 45.53 che dal 2003 appartiene a Monia Talacci. 

«Per quanto riguarda il risultato del Peso – ci ha detto Sofia Coppari – non sono molto soddisfatta perché so di poter fare meglio (il suo “personale” indoor è di 15.38, nda), però so anche che questa era soltanto la seconda gara all’aperto dell’anno, quindi ho tutto il tempo per migliorarmi. Mentre nel Disco sono molto contenta, vedevo che agli allenamenti i Lanci venivano bene, però onestamente non mi aspettavo di fare questa misura, sono rimasta sorpresa e molto felice». 

Sofia Coppari, lanciatrice dell’Atletica Fabriano

Andando a ritroso, domenica 11 aprile in occasione del “25° Trofeo Città di Fermo”, la Coppari si era cimentata per la prima volta con il peso dei “grandi”, cioè quello da 4 kg (un chilo in più rispetto a quello a cui è abituata nella sua categoria giovanile), confermando anche qui la sua “stoffa”. Ha lanciato, infatti, a metri 12.80. «Deve ancora affinare la tecnica con un chilo in più, ma è sulla buona strada», dice di lei l’allenatore Pino Gagliardi, il tecnico del settore “lanci” all’interno dell’Atletica Fabriano che continua a “sfornare” talenti. 

Tante belle soddisfazioni, dunque, ma anche un cruccio: la European Athletics, infatti, ha recentemente comunicato che i Campionati Europei under 18, per i quali Sofia Coppari si era qualificata, sono stati cancellati a causa del protrarsi della pandemia di Covid-19. Si sarebbero dovuti svolgere dal 26 al 29 agosto nella vicina Rieti. «Sono molto dispiaciuta – è il commento della fabrianese – perché sono sicura che sarebbe stata un’esperienza stupenda».

Sotto le direttive di Pino Gagliardi, la promettente Sofia continua ad allenarsi con impegno allo stadio di Fabriano: «Prospettive future? Cerco di pensarci il meno possibile. Voglio concentrarmi sul presente, poi si vedrà».