Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serie D: Samb e Vigor ripartono col piede giusto

La Samb fa suo il derby con il Montegiorgio per 3-1. Colpaccio del Porto d’Ascoli che espugna Avezzano. Male Fano e Tolentino

L'esultanza di Proia dopo il gol del 2-1 (foto Sambenedettese Calcio)

Il girone di ritorno della Samb si apre con lo stesso risultato dell’andata: la squadra di Alfonsi si aggiudica il derby contro il Montegiorgio con il risultato di 3-1. È stata una gara più equilibrata di quanto lasci intendere il risultato, con i padroni di casa che chiudono il primo tempo sullo 0-0 tra i fischi della curva nord. Nella ripresa ci vuole un rigore fischiato ai danni di Marras per sbloccare il risultato. Sul dischetto si porta Vita che firma l’1-0. Pochi minuti dopo la Samb rimane in 10 uomini per l’espulsione di Favo e gli ospiti ne approfittano siglando il momentaneo pareggio con Albanesi. La Samb rischia di capitolare poco dopo, quando Guerrieri è provvidenziale sul colpo di testa di Diop. Ma nel momento di massima pressione del Montegiorgio, arriva il nuovo vantaggio dei padroni di casa con Proia al 37’. Nei minuti di recupero Vita mette il sigillo al match firmando la doppietta personale.

Comincia bene anche il 2023 della Vigor Senigallia, che vince in casa per 3-1 contro un ostico Cynthialbalonga. Vantaggio iniziale firmato da Mancini che raccoglie l’invito in area di Kerjota. Gli ospiti non si scompongono e costringono la Vigor nella propria area. Il pareggio arriva nella ripresa con Sivilla che trova l’angolino più lontano dove Sarti non può arrivare. L’1-1 dura pochi minuti: al 57’ ancora Mancini riporta in vantaggio i rossoblù sfruttando il preciso cross di D’Errico. Partita aperta e ricca di occasioni. Gli ospiti mettono i brividi al pubblico di casa e ci vuole un super Sarti per scongiurare di nuovo il pareggio. La Vigor chiude la gara al 91’ con Perri che ribadisce in rete dopo la respinta di Santilli e realizza il 3-1 finale.

Colpaccio del Porto d’Ascoli che espugna lo stadio dei Marsi di Avezzano grazie al gol di Spagna al 38’ del primo tempo, che finalizza una bella azione confezionata da Napolano e Battista. La squadra di Ciampelli sfiora il raddoppio, poi chiude ogni varco nella ripresa (confermandosi la seconda difesa del girone) e conquista tre punti pesantissimi, che la fanno salire al terzo posto a quota 31 punti, scavalcando proprio l’Avezzano in classifica.

Continua la crisi del Fano che perde in casa 2-0 contro il Team Nuova Florida. La squadra laziale passa al Mancini con i gol nel secondo tempo di Menghi al 51’ e di Basualdo Martinez su rigore al 57’. Nel finale viene anche espulso Capezzani per proteste. È la terza sconfitta consecutiva per i granata, che ora devono guardarsi alle spalle con la zona play-out a sole due lunghezze di distanza. Amaro il commento a fine gara del direttore sportivo Rino D’agnelli: «Siamo arrabbiati, il riposo di domani è stato annullato perché è giusto che la squadra faccia mente locale, chiediamo scusa per lo scempio del secondo tempo».

Nell’anticipo di ieri il Tolentino perde 2-0 lo scontro salvezza contro la Vastese e si conferma cenerentola del girone a quota 13. Una situazione sempre più pesante in classifica, con la panchina di Mattoni che inizia a traballare.