Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serie B, ecco il calendario: per l’Ascoli doppia sfida casalinga nelle prime 2 giornate contro Ternana e Spal

Sarà una stagione ricca di match affascinanti e storici, chiusura contro la Reggina allenata da Pippo Inzaghi

Cristian Bucchi, allenatore dell'Ascoli

ASCOLI – Sarà la Ternana il primo avversario dell’Ascoli nella prima giornata del campionato di serie B 2022/2023 in programma sabato 13 agosto. Si giocherà al Del Duca con un debutto subito tra le mura amiche contro una delle ‘rivali’ di sempre: quelle ‘fere’ che sono state sempre un osso duro per il Picchio. Il calendario è stato sorteggiato ieri sera nel corso della cerimonia andata in scena all’Arena ‘Ciccio Franco’ di Reggio Calabria. Subito la Ternana quindi, dopo che nella passata stagione le due squadre si erano affrontate all’ultima di campionato.

Gli altri match di serie b

Anche nella seconda giornata i bianconeri giocheranno in casa ospitando la Spal sabato 20 agosto. La terza giornata vedrà la squadra di mister Cristian Bucchi affrontare la prima trasferta, sabato 27 agosto, e sarà un fantastico ritorno allo stadio ‘Renzo Barbera’ di Palermo. Un big match contro una delle squadre neopromosse, che sarà subito un test decisamente probante. Il 3 settembre si tornerà in casa con il Cittadella, poi il 10 trasferta a Perugia contro i grifoni di mister Fabrizio Castori. L’ultima giornata del girone di andata, il 26 dicembre nel giorno di Santo Stefano, i bianconeri disputeranno la sfida contro la Reggina di mister Pippo Inzaghi. Insomma, un calendario non complicatissimo perché partire con due sfide casalinghe contro Ternana e Spal offre subito un piccolo vantaggio almeno ambientale alla formazione di Mister Bucchi. Sicuramente sarà il mese di ottobre quello più complicato con il match in casa contro il Cagliari poi le due trasferte a Venezia e Brescia e la sfida contro il Frosinone al Del Duca.

Il mister

A commentare il calendario dell’Ascoli mister Bucchi, direttamente dal ritiro di Cascia: «Iniziare con un doppio turno in casa è senz’altro una particolarità, che ci deve spingere a partire forte per sfruttare al meglio il fattore casalingo e la spinta del nostro pubblico. Nelle prime sei giornate avremo quattro incontri al Del Duca e, quindi, vogliamo che i tifosi ci diano una grande spinta, abbiamo bisogno di energia e di supporto spassionato. Invito i tifosi ad abbonarsi e a sostenerci fin da subito come hanno mostrato in occasione dell’amichevole di Amatrice. Faccio fatica a distinguere fra club neo promossi e non perché sono tante le squadre dal grande blasone; sarà una Serie B bellissima, ci sono tante squadre forti e piazze importanti, sarà un campionato duro per tutti, anche per gli avversari. Ottobre e dicembre sono i due mesi col maggior numero di partite e, quindi, bisogna essere bravi ad arrivarci con un certo carico di entusiasmo, che solo i risultati sanno dare, e gestendo al meglio le risorse fisiche e mentali».