Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serie B al rush finale. L’Ascoli a Ferrara per sognare ancora i playoff, ma quante sfide interessanti nella parte alta della classifica

Il centrocampista Buchel: «Siamo convinti di poterci giocare un obiettivo importante, andremo in campo per i tre punti»

Marcel Buchel (Foto: ufficio stampa)

ASCOLI – Dopo il tour de force delle scorse settimane, il campionato di Serie B ha tirato un pò il fiato e, questa volta, non ci sono stati turni infrasettimanali da affrontare. Le formazioni del torneo cadetto, dunque, sono già proiettate sui match del weekend, quando si giocherà la 29esima giornata. Alla fine della stagione mancano solo dieci partite e il clima comincia a farsi infuocato sia nella parte alta che in quella bassa della classifica.

Il programma

Per quanto riguarda il programma, si comincerà domani alle 20.30 con l’anticipo dello stadio Tardini tra il Parma, autentica delusione del campionato, e il Cittadella. Sabato (12 marzo) alle 14, invece, si giocheranno tre match: Lecce-Brescia, Reggina-Perugia e Ternana-Cosenza. Alle 16.15 in campo l’Ascoli, a Ferrara, contro la Spal. Ma alla stessa ora il menù prevede anche Benevento-Crotone, Monza-Vicenza, Frosinone-Alessandria e Pordenone-Como. Domenica, alle 15.30, il posticipo che vale il primato tra Pisa e Cremonese, in terra toscana.

Buchel carica l’Ascoli

A proposito della sfida tra Spal e Ascoli, in casa bianconera ci pensa il centrocampista Marcel Buchel a caricare la squadra: «Sarà un finale di stagione importante, sicuramente difficile, ma una volta arrivati a questo punto penso che dobbiamo dare ancora quel qualcosa in più per portare a casa l’opportunità di giocarci qualcosa di importante – spiega il calciatore dell’Ascoli -. Anche le altre squadre hanno pressioni, non penso che noi ne abbiamo meno per via della salvezza già virtualmente acquisita. La società ha investito, ha costruito una squadra per stare dove siamo ora, quindi è giusto provarci e crederci fino alla fine. Quella di sabato sarà una partita molto difficile perché la Spal non è mai riuscita quest’anno ad avere continuità – conclude Buchel -. È una squadra forte con giocatori di alta classifica. Andremo lì con rispetto, speriamo di vincere come accaduto anche l’anno scorso».

La classifica

Per quanto riguarda la classifica, tutto è ancora in bilico.
Ecco la graduatoria a dieci giornate dal termine della stagione: Lecce, Cremonese 53; Pisa 52; Brescia 51; Monza 48; Benevento 47; Frosinone 45; Ascoli 43; Perugia, Cittadella 42; Reggina 39; Como 36; Parma, Ternana 34; Spal 31; Alessandria 25; Cosenza 23; Vicenza 21; Crotone 16; Pordenone 12.