Pierantoni e Goldengas, il matrimonio prosegue

Il capitano rinnova per un altro anno, il diciassettesimo. La bandiera della Pallacanestro Senigallia, l'uomo dei record della storia biancorossa, resta alla corte di coach Stefano Foglietti

Mirco Pierantoni
Mirco Pierantoni

SENIGALLIA – Il campionato 2019/2020 sarà il diciassettesimo con la maglia della Goldengas. Il tredicesimo di fila per il leader, l’anima e la bandiera della Pallacanestro Senigallia: Mirco Pierantoni. Il recordman biancorosso, che la scorsa stagione ha toccato quota 503 partite giocate, continuerà a giocare alla corte di coach Foglietti.

«Chi me l’ha fatto fare – ride Mirco, ndr -. A parte tutto son contento della fiducia della società e dello staff tecnico che ha nuovamente avuto fiducia in un vecchietto come me. Spero di stare bene fisicamente e riuscire a dare sempre il 100%, mi dispiace per i tifosi che dovranno sopportarmi ancora».

E poi i commenti di tutti, orgogliosi di poter lottare al fianco di Pierantoni ancora per un anno, viste sia le sue immense doti tecniche che umane, uniche per il gruppo. «Un altro tassello fondamentale per la prossima stagione – sono parole del veterano Giacomo Gurini – sapevamo che avrebbe continuato, ma ora che è ufficiale siamo tutti più contenti perché Mirco per noi è un faro».

«Mirco è il nostro Totti, deciderà lui quando appendere le scarpe al chiodo – dice il direttore dell’area tecnica Umberto Badioli – È un ragazzo con valori sani ed è un esempio per i giovani».

Chiude Emiliano Paparella: «Sono molto molto felice della sua conferma, perché oltre ad essere un punto di riferimento della squadra e un grande giocatore che ancora rende tantissimo in campo, è una persona eccezionale con la quale ho legato tantissimo fuori dal campo creando una bella amicizia. Continuare a giocare con il capitano e riformare il duo di “vecchietti” come due anni fa, anche se adesso siamo diventati “Los tres viejitos” con Gurini, mi carica molto in vista della prossima stagione».