Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Sampress Nova Volley, Nobili: «C’è voglia di normalità ma sappiamo che è dura»

Il capitano neroverde ha analizzato la situazione attuale puntando il radar sull'inizio del torneo di B fissato per il 24 gennaio. Non manca un rammarico per la scelta delle porte chiuse

Paco Nobili
Paco Nobili, capitano Sampress Nova Volley Loreto

LORETO – In queste festività molto particolari per la Sampress Nova Volley Loreto (Serie B) c’è solo un pensiero nella testa, l’inizio del campionato di domenica 24 gennaio. Il capitano Paco Nobili ha fatto il punto della situazione soffermandosi anche sulle proprie sensazioni:

«C’è tanta voglia di normalità per tutti noi, in campo e fuori dal campo, ma direi che ancora è lontana. Sotto l’aspetto sportivo riprendere il ritmo dopo essersi fermati ancora non è stato semplice e lo è ancora di più riprendere il ritmo partita. Questa situazione non ci aiuta sicuramente ma ci diamo da fare e proviamo a risolvere un problema alla volta. Speriamo di scendere presto in campo per avere anche qualche stimolo in più».

La ripresa, vista la situazione Covid, avverrà a porte chiuse: «Per ora è inevitabile ma spero davvero che le cose possano cambiare. A questo livello giocare senza pubblico non ha molto senso ed è poco motivante anche per i giocatori soprattutto per quelle società come la Nova Volley che lavorano bene sul coinvolgimento del pubblico. In questi anni è capitato di andare a giocare in palazzetti semivuoti ma in casa non siamo davvero abituati e non vorremmo certo cominciare ad abituarci. I mini gironi per disputare regolarmente il campionato? Anche se in campo andiamo noi, sono altri coloro che decidono come e quando si gioca. Quindi va bene tutto pur di giocare. Le criticità sono enormi sotto l’aspetto economico per le società ma, in generale, per l’intero movimento. Penso al settore giovanile e ai tanti ragazzi che sono stati tenuti lontano dalle palestre».