Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Sambenedettese, disfatta sul terreno del Matese: i campani battono i rossoblù 3-1. Vetta lontanissima

Ennesimo passo falso della squadra di Antonioli che conferma tutti i problemi di inizio stagione. Ancora una volta la squadra non riesce ad esprimere il proprio potenziale

Il capitano della Sambenedettese Federico Angiulli, autore della rete della bandiera (Foto Uff Stampa Sambenedettese)

C’era molta fiducia per la trasferta odierna sul terreno del Matese, per poter dare continuità alla prestazione alla gara di domenica scorsa con il Chieti in cui, anche se la Sambenedettese non si era mostrata cinica in zona gol, era sembrata di certo più viva rispetto all’ultima trasferta di Vasto. Invece, ancora una volta, è arrivata una prestazione pessima, in cui sono emersi tutti i problemi ben noti ad inizio stagione: squadra non al top della condizione, slegata, che continua a ripetere errori dietro e continua a mostrare le note difficoltà nell’andare a rete. Eppure oggi c’era sì una buona squadra, ma non certo una delle big del torneo.

Gara che inizia con una fase di studio ma già al 25’ si registra il vantaggio dei padroni di casa. È Iannetta che conclude verso la porta di Knoflach, ma Cipolletta respinge. Sulla ribattuta, è lesto El Ouazni a riprendere la respinta ed a siglare la rete del vantaggio. Al 32’ la Samb potrebbe pervenire al pareggio con De Sena, ma è bravissimo il portiere campano Martino a salvarsi con un grande intervento. Alla fine della prima frazione di gioco, arriva il raddoppio dei padroni di casa, grazie al calcio di rigore concesso per un atterramento di Knoflach sull’attaccante Alfageme ben lanciato in rete. Rigore ineccepibile che lo stesso Alfageme realizza portando i suoi sul 2-0 al 42’. Nella ripresa, la Samb prova a reagire ed al 64’ si fa pericolosa con Di Domenicantonio che conclude male. Al 70’, arriva la rete degli uomini di Antonioli, che riaprono la gara grazie a capitan Angiulli bravo a concludere al volo dalla distanza. I rossoblù ci credono ancora ed arrivano anche al pareggio all’84’ con Ferri Marini, ma l’attaccante viene giudicato in off-side. Quando gli ospiti si gettano in avanti cercando ancora con tutte le proprie forze la rete del pareggio, un errore di De Santis spalanca la strada al velocissimo El Ouazni che in contropiede si invola verso Knoflach trafiggendolo per la seconda volta, realizzando una personale doppietta. Samb dunque ancora KO con mister Antonioli che dovrà iniziare ancora una volta zero il proprio lavoro con la sua squadra.

Questo il tabellino della gara:

MATESE: Martino, Riccio, Setola, Fabiano, Congiu, Albanese, Tribelli (62′ Ricci), Ricamato, El Ouazni, Iannetta, Alfageme (80′ Masi). A disposizione: Del Giudice, Andreassi, Esposito, Masi, Ricci, Riggio, Scacco, Tretola, Cappello. Allenatore: Urbano.

SAMB: Knoflach, Alboni, Cipolletta, Amoruso, Di Domenicantonio (35′ Ferretti), Varga (67′ De Santis), Lorenzoni, Angiulli, Lisi, De Sena, Peroni (46′ Ferri Marini). A disposizione: Bruno, Miruku, De Santis, Ferretti, Ferri Marini, Isacco, Travaglini, Fabretti. Allenatore: Antonioli.

ARBITRO: Teghille di Collegno.

AMMONITI: Cipolletta, Varga, Setola, Knoflach, Angiulli, Alfageme, El Ouazni.

Con la sconfitta di oggi, Sambenedettese ferma a quota 8 punti al terzultimo posto in classifica. Vetta lontanissima, a ben 19 punti, irraggiungibile per ora, almeno per questa squadra. Rossoblù impegnati nella prossima gara domenica 5 dicembre alle ore 14:30 al “Riviera delle Palme” con il Castelnuovo Vomano.