Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Sambenedettese Calcio, decretato ufficialmente il fallimento. Concesso l’esercizio provvisorio

Il Tribunale di Ascoli Piceno ha decretato il fallimento. Sancita così la fine della gestione Serafino. Potranno essere avanzate manifestazioni di interesse per rilevare il club all'asta

La notizia era attesa ormai da giorni, ma l’ufficialità è arrivata solo oggi: il Tribunale di Ascoli Piceno ha decretato il Fallimento della Sambenedettese Calcio, archiviando di fatto, una volta per tutte, la gestione Serafino. Nell’ambito del provvedimento, sono stati nominati curatori fallimentari Franco Zazzetta, Massimiliano Pulcini e Francesco Voltattorni. È stato concesso l’esercizio provvisorio fino al termine della stagione e, in questa finestra, potranno essere avanzate manifestazioni di interesse per rilevare il club all’asta

Il tribunale di Ascoli Piceno, in cui oggi è stato decretato il Fallimento della Samb

Come già ricordato, l’ormai ex presidente aveva chiesto la misura del Concordato in Bianco, impegnandosi a versare almeno gli € 25.000,00, promessa non mantenuta. A questo punto il Tribunale ha ripreso la palla in mano, decretando il Fallimento. Ora è chiaro che, in una corsa disperata contro il tempo, si attendono delle manifestazioni di interesse di soggetti interessati all’acquisto della società, che dovranno naturalmente farsi carico della gestione ordinaria e delle pendenze accumulate in questi mesi di gestione, che ha portato alla richiesta di istanza fallimentare da parte di ben 7 fornitori. Non resta che attendere per vedere quali saranno gli sviluppi delle trattative in corso.

Da segnalare, in questa situazione assurda quanto paradossale, che i giocatori hanno percepito in questa stagione solo alcune mensilità, dimostrando un attaccamento alla maglia e alla piazza fuori dal comune, grazie anche, come sostenuto più volte da mister Montero e da capitan Maxi Lopez, al sostegno della città tutta, dalla tifoseria allo staff tecnico, che non hanno mai abbandonato i rossoblù, da mesi in balia di sé stessi. Nonostante tutto, la squadra ha sempre dato il massimo in campo, conquistando il traguardo dei Play-Off, obiettivo minimo stagionale, ma non così scontato in una situazione del genere, così drammatica, sportivamente parlando.

Tornando al calcio giocato, la Sambenedettese sarà impegnata domenica prossima alle ore 17:30 nel derby con il Matelica, a Macerata, terreno di gioco della squadra meglio classificata. Il regolamento prevede che in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, avrà accesso al secondo turno Play Off del girone la squadra con il miglior piazzamento al termine della regular season. Samb costretta quindi alla vittoria per poter superare il turno. Questi gli accoppiamenti nello stesso girone, oltre a Matelica-Sambenedettese: Triestina-Virtus Verona e Cesena-Mantova. Subentreranno al secondo turno, perchè migliori classificate: Padova, Südtirol, Modena e FeralpiSalò.