Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Rugby, l’Unione Rugbistica Anconitana a sostegno della Protezione Civile

I rugbisti anconetani si sono resi disponibili per fare la spesa e pagare le utenze alle persone impossibilitate a farlo in questi giorni di emergenza Coronavirus. Il commento del presidente biancoverde Ernesto Cimino

URA Ancona
L'URA Ancona insieme alla Protezione Civile in questi giorni di emergenza

ANCONA – Ci sono mille modi per combattere l’emergenza Coronavirus. La cosa più utile, in questo momento, è aiutare chi ha bisogno e in questo lo sport può recitare un ruolo di primo piano. Specialmente il rugby che fa del sostegno una delle sue parole chiave. L’Unione Rugbistica Anconitana ha messo in campo queste premesse schierandosi, in prima linea, al fianco della Protezione Civile. Nello specifico i ragazzi della Seniores e dell’Under 18 dorica, muniti di autoveicolo, porteranno la spesa e pagheranno le utenze delle persone impossibilitate a farlo coordinandosi, via telefono, con la Protezione Civile.

Felice per questa iniziativa il presidente biancoverde Ernesto Cimino: «L’idea è nata una decina di giorni fa, attraverso una serie di post su Facebook che sensibilizzavano su questo argomento. I ragazzi, insieme agli accompagnatori, hanno dato subito la propria disponibilità e successivamente mi sono attivato io con il Comune di Ancona».

L’iniziativa solidale riprende quanto fatto, sempre dai dorici, nel 2012 nel corso delle grandi nevicate che si sono abbattute su Ancona, il famoso “Nevò”: «Quando la gente ha bisogno noi ci siamo. Non potevamo fare altro vista la nostra disciplina e vista l’importanza della parola sostegno. In meta ci arriviamo insieme. Questa esperienza ricorda quella di anni fa quando, per via delle grandi nevicate che ci furono ad Ancona, aiutammo gratuitamente a spalare la neve. Sempre bello e appagante aiutare così».