Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Rugby Jesi ’70 – U.R. San Benedetto, al Latini con il derby è “Coppa Marche”

Con le squadre divise in classifica da 3 punti, le società mettono in palio per l’occasione il simbolico trofeo. «Porta più il significato dell’amicizia fra i club, che non quello della sfida – dice Faccenda – sarà gara bella da vedere: vinca il migliore»

Rugby Jesi

JESI – Sarà tempo di derby domenica prossima 22 gennaio al “Latini” di Jesi: alle 14,30, Rugby Jesi ’70 e Unione Rugby San Benedetto, le due marchigiane del girone 2 di Serie B, divise in classifica da appena 3 punti, si confronteranno in un match che chiuderà il girone di andata del torneo e deciderà anche una simbolica supremazia regionale, con la “Coppa Marche” che le due società hanno deciso insieme di mettere in palio per l’occasione.

«Una Coppa che porta più il significato dell’amicizia che c’è fra i due club, che non quello della sfida – dice il presidente del Rugby Jesi ’70, Luca Faccenda – certo, in campo ci sarà una partita che tutte e due le squadre vogliono vincere. Ma l’iniziativa decisa dalle due società nasce dai buoni rapporti che, storicamente, ci sono fra di noi. Tanti giocatori di San Benedetto del Tronto già in passato, parlo dell’epoca in cui giocavo io, sono venuti a vestire la nostra maglia, anche con notevoli sacrifici per allenarsi e giocare, data la distanza. Elementi che portiamo ancora nel cuore».

Ricorda il presidente del club jesino: «L’attuale presidente dell’Unione Rugby San Benedetto, Edoardo Spinozzi, è un giovane che è riuscito a fare un club unico come per anni non si era riusciti a fare e che sta portando avanti un grande lavoro. La collaborazione fra le due realtà continua ad essere costante, con un aiuto reciproco che nei momenti di bisogno non è mai mancato. Abbiamo pensato allora a questa festa, che inizierà fin dalla mattina con le partite di Under 15 e minirugby e proseguirà ritrovandosi insieme: l’invito ad esserci è stato esteso a tutti gli sponsor delle due società, una occasione in più per conoscersi».

Alle 14.30, spazio alle due Seniores. «Due squadre che più o meno sono nella stessa posizione di centro classifica, che hanno decisamente fatto bene nella prima metà di campionato e sono certo continueranno a farlo nella seconda – dice Faccenda – ci sono tutte le condizioni per una partita spero bella da vedere, combattuta, rispettosa delle regole, avvincente. E che vinca il migliore».