Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Rugby Jesi ’70, cadono i maschi, bene le ragazze

In Serie B secondo stop di fila, dopo due vittorie, per i leoncelli a Siena, dove finisce 19-0. Passi avanti invece per le Leonesse della femminile nella nuova tappa della Coppa Italia

Le Leonesse del Rugby Jesi femminile

JESI – Secondo stop consecutivo, dopo le due vittorie iniziali, per la Rugby Jesi ’70 nel campionato di serie B. A Siena, in casa del Cus, i leoncelli hanno ceduto il passo in maniera netta, 19-0.

Partita decisa tutta nel primo tempo, quando i padroni di casa mettono in cantiere 19 punti frutto di tre mete di cui due trasformate e del predominio soprattutto in mischia. Il punteggio non subirà variazioni nel secondo tempo.

Una fase della gara persa dal Rugby Jesi ’70 a Siena

«Sul gioco statico siamo partiti davvero male, un po’ come nella partita contro Rieti- è il commento finale del tecnico Mariano Fagioli- Siena è una squadra molto ben organizzata in mischia chiusa, ci ha messo subito in difficoltà con tre mischie a suo favore, poi siamo andati in touche e abbiamo subito le tre mete. Abbiamo provato a giocare con quello che facciamo in allenamento, dando ritmo nel secondo tempo, ma le gambe non andavano. Certe partite vanno affrontate con più determinazione. I ragazzi non sono arrivati al top e faccio mea culpa. Brava Siena ad apporre il sigillo nel primo tempo su un match che abbiamo provato a riprendere anche se era già segnato».

Si torna in casa domenica prossima 11 novembre (14.30) al campo Latini, contro il Vasari Rugby Arezzo, fanalino di coda con quattro sconfitte su quattro partite.

Al femminile invece ottimo turno di Coppa Italia per le ragazze di coach Andrea Angelucci nella tappa di Urbino: nei tre incontri affrontati le jesine sono andate a segno ben 5 volte contro il Macerata ma senza vincere, hanno battuto la squadra di casa Urbino e perso l’ultimo incontro con Teramo per una sola meta. Dice il coach Angelucci: «Le ragazze hanno messo in pratica tutti i consigli dati e si sono tolte delle soddisfazioni, stanno crescendo ma siamo ancora al 50% del lavoro. Dobbiamo continuare su questa strada e sono certo che i risultati arriveranno come e più di domenica. Alle ragazze i miei complimenti, a tutte, sia a quelle scese in campo sia a quelle che si allenano ogni settimana».

Prossimo appuntamento con la Coppa Italia Femminile il 18 novembre a Macerata.