Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Rugby Jesi ’70, si torna a giocare

Ripartono il 4 giugno la U.18 e il 12 la U.16 femminile. Il 13 tocca agli U.14. «Pensiamo per quel giorno ad una festa anche coi ragazzi del progetto RugbyAmo. Poi toccherà a Senior, U.16 maschile, minirugby»

Under 16 femminile Rugby Jesi '70

JESI – «Ripartiamo con Under 14, Under 16 femminile, Under 18. Da luglio anche con la Senior, mentre siamo in attesa delle date per quanto riguarda la Under 16 maschile. Siamo contenti, c’è entusiasmo. Si ricomincia, senza pressione, e c’è grande voglia di giocare». Parola di Francesco Possedoni, responsabile sviluppo club del Rugby Jesi ’70. Dopo sedici mesi di stop agonistico, dopo il lungo tira e molla fra ripartenze e pause forzate legato alla pandemia, il discorso intorno alla palla ovale riprende. Senza finalità di classifica e con partecipazione libera, come proposto dalla Federazione. Ma è la maniera per tornare finalmente in campo, a riprendere confidenza con il gioco.

Francesco Possedoni, responsabile sviluppo club del Rugby Jesi ’70

Rugby Jesi ’70 alla ripartenza, il programma

Prima a ricominciare, venerdì 4 giugno, la Under 18, di scena a Pesaro alle 19. Sempre contro Pesaro, i giovani leoni di Mariano Fagioli saranno poi di scena in casa il 18 giugno e fuori il 25.

Per la Under 14, prima tappa il 13 giugno dalle 9,30 a Jesi per un triangolare con Macerata e Ancona. Il 27 giugno poi si scende ad Ascoli, incrociando i locali e ancora Macerata.

Per la Under 16 femminile le date da segnare sono quelle del 12 giugno a Jesi, in un concentramento con Dorica Rugby, Dinamis Falconara e Perugia (ore 18), che poi si ripeterà il 19 ad Ancona.

«In prospettiva- spiega Possedoni- potrebbero aggiungersi altri appuntamenti. Anche per i più piccoli: per il minirugby si è in attesa della conferma della partecipazione da parte della società. Per la Under 16 maschile invece non abbiamo ancora le date. Mentre da luglio potrebbe tornare in campo anche la Senior. Al momento e fino al 13 giugno, la partecipazione all’attività prevede obbligo di tampone preventivo per chi aderisce. Con un eventuale successivo passaggio in zona bianca potrebbe non essere più necessario».

Intanto si cerchiano sul calendario le date. Fra queste, quella del 13 giugno. «Pensiamo di portare in campo per quel giorno anche i ragazzi del progetto RugbyAmo. Ci sarebbero con loro giocatori della Senior e della Old, elementi della Nazionale Rugby Sordi. Una festa dell’inclusione da vivere insieme, nel rispetto di tutte le prescrizioni di sicurezza, con un incontro di Touch rugby, che non prevede placcaggio. Una bella maniera per dire che, tutti, si torna finalmente a giocare».

La Under 18 del Rugby Jesi '70
La Under 18 del Rugby Jesi ’70