Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Rugby Jesi ’70, per la prima in casa c’è ancora da aspettare

Arrivata alla vigilia la rinuncia dell’avversario, la prevista gara della seconda giornata con Valorugby Emilia non si è disputata. Faccenda: «Avrei preferito giocare, anche perdendo: i nostri hanno troppo bisogno di ritrovare la partita»

La Under 19 del Rugby Jesi '70 in campo a Perugia nell'ultimo fine settimana

JESI – Non c’è stata, purtroppo, la festa che ci si aspettava per l’atteso ritorno del Rugby Jesi ’70 a giocare in casa in una partita ufficiale dopo venti mesi. E non lo è stata perché Rugby Jesi ’70 – Valorugby Emilia, gara in programma domenica scorsa 24 ottobre per la seconda giornata del campionato di Serie B, non si è disputata. Arrivata alla vigilia la notizia della rinuncia del quindici emiliano alla trasferta marchigiana. E dunque, gara annullata. Non senza delusione per tutti, dagli atleti all’affezionato pubblico della palla ovale jesina che non vedeva l’ora di tornare al campo.

«Il Covid e la lunga sospensione ci hanno fatto male- è l’amareggiato commento del presidente del Rugby Jesi ’70, Luca Faccenda– avrei preferito naturalmente giocare, anche perdendo, se così doveva essere. I nostri ragazzi, dopo tanto tempo fermi, hanno troppo bisogno di ritrovare il campo e la partita con continuità. È stata una delusione per loro ed è stato un dispiacere anche per chi ci segue e sperava finalmente di poter rivedere una partita a Jesi. L’appuntamento in casa invece è ormai rimandato al 7 novembre, quando riceveremo i Lions Amaranto di Livorno». Prima, domenica prossima 31 ottobre, la formazione di coach Greco sarà impegnata nella trasferta sul campo di Formigine contro gli Highlanders.

Nell’ultimo fine settimana dunque, la scena è di nuovo toccata alle giovanili. «La Under 17– dice Faccenda- è stata protagonista di una bella prestazione in casa contro Perugia, con una vittoria 48-27. A Perugia invece è stata la nostra Under 19 a cedere, 39-7. Contro una squadra ben strutturata e forte, i nostri hanno pagato le difficoltà del primo tempo e non è bastata una grande ripresa, in cui sono riusciti a non far mai avvicinare l’avversario alla meta e sono invece andati a segno nel finale».

Nel prossimo fine settimana, il rugby a Jesi sarà nel segno della Under 15: dalle 10.30 di domenica 31 ottobre il concentramento di categoria che vedrà impegnate anche le squadre di Fano e Falconara. Fuori casa, come detto, la Seniores.

Exit mobile version