Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Rugby Jesi ’70, ecco il calendario della nuova avventura. «Ripartiamo, sarà un’altra storia»

Il 9 ottobre viaggio a Formigine, prima a Jesi il 16 con Siena. De Rossi: «Sfruttare il fattore campo nel girone d’andata»

Rugby Jesi-Florentia, un'immagine dell'ultimo campionato

JESI – Esordio il 9 ottobre facendo visita agli Highlanders Formigine, prima casalinga alla seconda giornata il 16 ottobre ricevendo al “Latini” il Cus Siena. Il derby marchigiano con San Benedetto del Tronto in chiusura di cammino: il 22 gennaio a Jesi per l’ultima d’andata, il 14 maggio in trasferta a conclusione del campionato. È la mappa che il calendario della nuova stagione ha disegnato, nel girone 2 della Serie B, per il Rugby Jesi ‘70. Firenze, Imola, Modena, Florentia, Viadana, Bologna e Lyons Amaranto gli altri avversari, in un gruppo da undici squadre che vedrà, ogni settimana, una delle formazioni affrontare il turno di riposo (per Jesi alla sesta giornata, il 20 novembre e il 26 marzo). Alla fine dei giochi, salgono in Serie A le prime classificate di ciascuno dei quattro gironi e scendono in C le ultime.

«Sei gare in casa e quattro fuori nel girone d’andata: elemento a mio parere positivo, perché dovremo cercare di fare più punti possibile nella prima parte del campionato, così da non trovarci a giocare con l’acqua alla gola le ultime giornate – commenta il direttore generale del Rugby Jesi, Marco De Rossi – dovremo vincere in casa e andare a toglierci qualche soddisfazione fuori. Con le quattro, cinque formazioni costruite per puntare in alto sappiamo che sarà più difficile ma sono sicuro che sarà un’altra storia rispetto alle sconfitte pesanti del passato campionato».

A De Rossi è stato affidato il compito di rilanciare il Rugby Jesi ’70 dopo i due complicati anni della pandemia. «Siamo in fase di ricostruzione – spiega il dirigente – difficile dire ora quali potranno essere il nostro ruolo e il nostro valore. Certo il primo obiettivo è evitare l’ultimo posto e restare in B. Stiamo ancora definendo, a tutti i livelli, gli organigrammi tecnici, categoria per categoria, dalla Seniores alle giovanili, partendo dalla voglia di ritornare al campo dei ragazzi. Il 23 agosto ci ritroveremo con la prima squadra al campo per il via alla preparazione: quattro settimane di lavoro, tre amichevoli e poi pronti per il via il 9 ottobre».