Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Rugby Jesi ’70, al “Latini” passa Bologna. Fine d’anno contro le grandi

Coach De Rossi: «Bene ma poco concreti nel primo tempo, 20' di black out nel secondo. Ma dobbiamo continuare a migliorare». La buona nota: «Il rientro di Albani vale più di una vittoria per tutti»

Rugby Jesi- Bologna

JESI – «Un ottimo primo tempo, peccato non avere concretizzato. Poi, nel secondo, 20 minuti di black out. Bologna arrivava da terza in classifica e ha vinto con merito, noi ce la siamo giocata come facciamo sempre. Nota positiva di questi giorni, il rientro nel gruppo di Albani: vale più di una vittoria, per lui e per la squadra, e ci dà tanto morale». Così Marco De Rossi, coach del Rugby Jesi ‘70, sul ritorno in campo dei Leoni domenica scorsa. Dopo due fine settimana di break, fra pausa del campionato di Serie B e turno di riposo, la Seniores ha ricevuto al “Latini” Bologna. Ed è finita col successo, 16-43, del quindici emiliano, che è così salito al secondo posto in classifica.

Rugby Jes- Bologna

«Nel primo tempo eravamo dominanti in mischia – analizza la gara il tecnico del Rugby Jesi – siamo andati a segno con tre calci di punizione portandoci sul 9-0 ma non abbiamo concretizzato andando in meta. E Bologna, con due azioni, ci ha puniti trovando la meta e andato al riposo avanti 9-14. Nella ripresa poi quei 20′ di black out, anche dovuti al fatto che loro sono stati bravi e probabilmente sono anche più abituati a giocare a certi livelli e più esperti. In seguito c’è stata una bella reazione da parte nostra ma non è bastata. E Bologna ha vinto con merito. Noi l’avevamo preparata bene, forse ci ha penalizzati un poco di superficialità negli uno contro uno».

Ora si guarda avanti, allo scorcio di calendario di fine anno che condurrà il torneo alla pausa di Natale. «Domenica prossima andiamo in casa del Florentia (a lungo prima e ora terza in classifica, nda) e sarà un’altra bella sfida. Poi avremo Modena in casa l’11 dicembre e infine chiuderemo l’anno a Livorno. Insomma fra Bologna, Florentia e Modena incrociamo in questo frangente tutte le prime. Ma noi dobbiamo continuare a cercare di migliorare, come facciamo turno dopo turno».

Rugby Jesi 2022-23