Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Basket, la Ristopro Fabriano sfiora il colpo grosso sul campo della Tramec Cento

Partita intensissima al vertice del campionato di serie B, gli emiliani la spuntano con un canestro di Moreno a 5” dalla fine. Coach Lorenzo Pansa: «I miei ragazzi bravissimi lo stesso»

Del Testa, guardia della Ristopro Fabriano, in lunetta nel match contro la Tramec Cento al PalaSavena

FABRIANO – «Dopo una partita giocata così, posso dire che la Ristopro Fabriano ha le carte in regola per vincere il campionato». I cartai hanno perso in maniera rocambolesca lo scontro al vertice del campionato di serie B di basket sul campo della Tramec Cento (68-66), ma nonostante la delusione per la partita scivolata via nel finale, coach Lorenzo Pansa è risoluto nelle sue considerazioni. 

«I miei ragazzi sono stati protagonisti di una prova encomiabile – prosegue il nocchiero biancoblù -. Ci è mancata lucidità solo negli ultimi due possessi. Entrambe le squadre hanno disputato una prestazione di altissimo livello, dando vita a un match di categoria superiore per durezza e intensità».

La Tramec Cento raggiunge così Fabriano al vertice della classifica a quota 36 punti, ma gli emiliani sono avanti in virtù degli scontri diretti (avevano vinto anche all’andata). I cartai anche stavolta sono stati sostenuti in trasferta da circa 250 tifosi, che a lungo hanno sognato il “colpo grosso”. Tostissima anche la locale tifoseria di Cento, che ha dato vita a una grande atmosfera anche sugli spalti del PalaSavena. 

Il match ha dovuto fare a meno fin da subito di due protagonisti: la Tramec Cento si presenta senza la guardia Leonzio (scavigliato da due settimane) e la Ristopro Fabriano senza il play Merletto (rimasto a casa col febbrone). Probabilmente più pesante l’assenza per i cartai, privati del proprio “cervello”, poi per giunta i direttori di gara (non del tutto convincente la direzione dei laziali Barilani e Picchi) già al 16’  fischiano quattro falli a Radonjic, togliendo sostanzialmente dalla partita l’uomo più in forma della Ristopro in questo periodo. 

Fabriano sembra vacillare e va sotto 45-36 al 22’. Ma a questo punto inizia la riscossa. «Abbiamo trovato da dentro le risorse per rimontare, i ragazzi hanno fatto tutto da soli», li applaude coach Pansa.

Trascinati da uno splendido Garri in attacco (21 punti, 8/9 da due, 10 rimbalzi), e con una difesa mordente, i fabrianesi firmano un break di 2-10 e chiudono il terzo quarto a contatto (52-51), al 31’ concretizzano il primo vantaggio della partita (52-53) e – quando coach Pansa rischia il tutto per tutto rimandando in campo Radonjic – il montenegrino lo ripaga con sette punti in fila per il massimo vantaggio biancoblù sul +4 (56-60 al 36’). 

Le due squadre se le danno di santa ragione, ma in questo frangente il “trend” sembra essersi definitivamente spostato in mano a Fabriano, che a un minuto e mezzo dalla fine è ancora avanti di tre (63-66). Poi – quasi la fotocopia della sconfitta del 24 gennaio a Cesena – gli ultimi episodi sono avversi ai biancoblù. Accorcia Moreno (65-66), Paolin fallisce da tre, sbaglia da fuori anche Morici ma nella lotta a rimbalzo gli arbitri premiano la Tramec per un sospiro di Garri su Paesano che fa 1/2 dalla linea (66-66). Azione fabrianese, Petrucci sbaglia da tre, il rimbalzo lungo premia Moreno che trova l’equilibrio giusto per punire la Ristopro a cinque secondi dalla sirena (68-66). Time-out, coach Pansa disegna il gioco d’attacco, ma il tiro da tre di Petrucci è corto. 

«È stata una bella partita, brave entrambe le squadre – aggiunge il capitano fabrianese Francesco Fratto. – Non stiamo a recriminare, ma in una gara in cui ci siamo picchiati dall’inizio alla fine, è un peccato che uno dei possessi decisivi sia stato deciso da un fischio contro Garri in questo modo… Detto questo, dobbiamo abituarci a questo tipo di gare per quando arriverà il momento giusto. Finali amari sia a Cesena che qui? Ci ha girato male… Ma, ad agosto, essere primi il 22 febbraio a parimerito con Cento ci avrei messo la firma».

Ora due giorni di riposo per la Ristopro Fabriano, si tornerà in palestra martedì 25 febbraio mattina per iniziare a preparare il derby di domenica 1 marzo con la Sutor Montegranaro al PalaGuerrieri, con l’obiettivo di tornare prontamente al successo per rimanere nelle prime due posizioni. 

Tramec Cento – Ristopro Fabriano = 68-66 

Tramec Cento – Fallucca 18 (3/6, 4/12), Morici 14 (4/7, 2/6), Rossi 12 (5/12), Moreno 11 (4/9, 1/5), Ranuzzi 9 (4/7, 0/1), Paesano 4 (1/6 da due), Vitale (0/3, 0/2), Bedin, Venturoli ne, Roncarati ne. All. Mecacci

Ristopro Fabriano – Garri 21 (8/9, 0/4), Petrucci 10 (2/3, 2/9), Paolin 9 (3/6, 1/3), Fratto 8 (0/4, 1/3), Radonjic 7 (1/3, 1/2), Del Testa 7 (1/4, 1/3), Fontana 4 (2/5, 0/1), Cianci, Pacini ne, Cola ne. All. Pansa.

Arbitri – Barilani di Roma e Picchi di Ferentino (Fr)

Parziali – 18-17, 18-14, 16-20, 16-15