Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ristopro Fabriano, ora serve un’altra impresa

Dopo la vittoria in gara-3, i cartai giocheranno gara-4 di semifinale ancora a San Vendemiano con l’obiettivo di impattare la serie (attualmente 2-1 per i veneti). Coach Pansa: «Visto che carattere?»

Todor Radonjic della Ristopro Fabriano, "mattatore" di gara-3 con 29 punti e 10 rimbalzi (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – «Se mai ce ne fosse stato bisogno, ancora una volta la nostra squadra ha dimostrato il suo grande carattere». Così coach Lorenzo Pansa dopo la vittoria della Ristopro Fabriano in gara-3 di semifinale ieri sera, venerdì 4 giugno, a San Vendemiano contro la Rucker per 70-80.

I cartai hanno annullato il primo match-ball dei veneti, che erano avanti 2-0 e potevano chiudere subito la serie. Invece, sul 2-1, si va a gara-4, in programma domani (domenica 6 giugno) ancora al PalaSaccon di San Vendemiano (ore 18, diretta su Lnp Pass). 

Il sogno della Ristopro è impattare la serie e giocarsi poi tutto alla “bella”, eventualmente in programma a Cerreto d’Esi mercoledì 9 giugno. Per farlo, servirà un’altra impresa. Come ieri. 

«È stata battaglia dal primo minuto – ripercorre il match coach Pansa. – L’inizio è stato segnato dai loro 12 rimbalzi offensivi, poi siamo stati bravi a limitare questo dato, che ci stava mettendo in difficoltà. Così come bravissimi siamo stati a resistere nel momento del loro rientro in partita».

Per domani, la Ristopro spera di recuperare al meglio gli uomini del reparto lunghi che hanno accusato alcuni acciacchi (Garri, Cassar e Papa). In ogni caso, essendo un’altra partita da “dentro o fuori”, c’è da credere che chi scenderà sul parquet darà comunque il mille per cento, anche se in condizioni non perfette.

«Se riusciamo a giocare in attacco come in gara-3, e nello stesso tempo essere ancora più precisi in difesa, anche in gara-4 ce la potremo giocare», conclude coach Pansa.

Arbitreranno l’incontro i signori Pierluigi Marzo di Lecce e Donato Davide Nonno di Casamassima (Ba).