Ristopro Fabriano, a Napoli match decisivo

Domani - giovedì 2 maggio - gara 2 dei "quarti di finale" play-off. I cartai devono vincere altrimenti sono fuori. Il presidente Di Salvo: «Crediamoci, abbiamo le carte in regole per provarci»

La palla a due fra Simone Bagnoli (Napoli) e Silver Bryan (Fabriano) - foto di Marco Teatini

FABRIANO – Dentro o fuori, “tertium non datur”. Dopo la sconfitta casalinga in gara-1 (65-78), la Ristopro Fabriano è di fronte ad un decisivo bivio domani – giovedì 2 maggio – nella gara-2 prevista al palasport di Casalnuovo di Napoli (ore 21).

Se la squadra cartaia riuscirà a vincere, pareggerà la serie dei “quarti di finale” e si andrà alla “bella” eventualmente in programma domenica 5 maggio a Fabriano. Se invece ad imporsi sarà ancora una volta la Ge.Vi. Napoli, saranno i partenopei a passare subito il turno e per la Ristopro la stagione terminerà all’ombra del Vesuvio.

«Noi ci crediamo – è intervenuto il presidente Mario Di Salvo alla vigilia del match -. Ritengo che abbiamo le carte in regola per poter dire la nostra, ci vuole fiducia e credere in questa possibilità».

Arbitreranno i signori Stefano Barilani e Mauro Barbieri entrambi di Roma.

Così in campo:
GE.VI. NAPOLI
 – Guarino, Chiera, Malagoli, Erkmaa, Molinari, Di Viccaro, Dincic, Giovanardi, Bagnoli, Puoti, Milosevic, Milani. All. Lulli

RISTOPRO FABRIANO – Masciarelli, Monacelli, Dri, Paparella, Morgillo, Gatti, Marisi, Cimarelli, Mencherini, Bordi, Bryan. All. Fantozzi