Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Ristopro Fabriano in emergenza richiama Santiago Boffelli

L’argentino torna in biancoblù dopo due anni e mezzo, in vista del match di domenica a Mestre, per aiutare la squadra dopo il focolaio Covid

Santiago Boffelli in maglia Ristopro Fabriano nel 2018 (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – Nel segno del più classico “a volte ritornano”, riecco Santiago Boffelli a vestire la maglia della Ristopro Fabriano. Il 38enne argentino è stato tesserato dalla società cartaia per aiutare la squadra di coach Lorenzo Pansa in questo delicato momento in cui è reduce da un mese di “focolaio” Covid

In questi trenta giorni la Ristopro ha avuto ben undici giocatori positivi, tutti con sintomi più o meno seri, per cui anche adesso che si sono negativizzati, la loro condizione fisica ha bisogno di tempo per ritornare decorosa. 

Santiago Boffelli nella sua precedente esperienza con la Ristopro Fabriano, nel 2018 (foto di Marco Teatini)

Boffelli (guardia/ala, 195 centimetri), nato a San Vicente non lontano da Santa Fè, si trovava già a Fabriano dopo aver concluso il rapporto con il Green Basket Palermo i primi di marzo (7,7 punti di media). Potrà essere utile per dare forza all’organico biancoblù, che finalmente dopodomani, domenica 25 aprile, tornerà in campo in trasferta a Mestre dopo quattro partite rinviate. Gare che saranno recuperate nelle prossime due settimane, sarà un vero e proprio “tour de force” per la Ristopro: 6 partite in 14 giorni tra recuperi e giornate regolari di calendario. 

Boffelli, dicevamo, aveva già giocato a Fabriano per otto gare (6,6 punti) all’inizio della stagione 2018/19, poi terminata a Corato (11,3 di media). Nel campionato scorso, 2019/20, prima dello stop per la pandemia, in Sicilia a Torrenova ha viaggiato a 16,7 punti a partita con il 44% da tre, caratteristica che lo contraddistingue come specialista dalla lunga distanza

«La società porge il migliore in bocca al lupo a Santiago e non vede l’ora di vederlo all’opera, ancora una volta con la casacca biancoblù», è il messaggio di bentornato della società fabrianese.