Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ristopro Fabriano e Dwayne Davis: il rapporto finisce qui

Il contratto è stato risolto consensualmente tra le parti dopo la maxi-squalifica subita dal giocatore (5 giornate) per lo “sputo” all’arbitro Scrima. Non potrà essere sostituito prima di gennaio

Dwayne Davis durante la sua ultima apparizione in biancoblù, domenica scorsa a Scafati (foto di Martina Cirillo)

FABRIANO – Storia finita tra la Ristopro Fabriano e l’americano Dwayne Davis. Lo “sputo” all’arbitro Scrima durante la partita di domenica scorsa a Scafati, costata al giocatore 5 giornate di squalifica e l’apertura di una indagine federale voluta dal presidente Fip Gianni Petrucci, hanno indotto la società cartaia a prendere la definitiva decisione che le “bizze” dell’americano di Philadelphia potevano bastare. 

Si è arrivati, dunque, a una rescissione consensuale del contratto che legava Davis alla Ristopro fino al termine della stagione. Il giocatore, che si è detto pentito della sua azione scusandosi per il danno di immagine arrecato al club, ha accettato l’immediata interruzione del rapporto. Dopodomani, sabato, tornerà a casa, nella sua Philadelphia. 

Dodici le partite ufficiali giocate da Davis in maglia biancoblù: tre in SuperCoppa (17,3 punti) e nove in campionato (18,8 punti, 4,2 rimbalzi e 2,4 assist). Fabriano, quindi, resta senza il suo miglior giocatore che – carattere a parte – rappresentava il principale grimaldello offensivo della squadra di coach Pansa.

La notizia peggiore è che fino ad inizio gennaio i regolamenti non consentono la sua sostituzione, per cui per le prossime quattro partite la Ristopro – ultima in classifica con 4 punti – giocherà senza un americano. E senza Santiangeli finché non si rimetterà dalla frattura al naso, per la quale è imminente l’operazione chirurgica.

La Ristopro, attraverso un comunicato, ha reso noto di essere comunque «vigile sul mercato per sondare le varie possibilità che si dovessero presentare, al fine di rimpiazzare Davis appena il regolamento lo permetterà», cioè ad anno nuovo.