Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ristopro Fabriano, allenamenti e due amichevoli per crescere in fretta

Coach Pansa: «Bene a livello emotivo, indietro in tutto il resto: complessivamente siamo al 40% del nostro potenziale»

Lorenzo Pansa, alla terza stagione sulla panchina della Ristopro Fabriano (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – A dieci giorni dall’inizio del campionato di serie A2 di basket (il 3 ottobre), Lorenzo Pansa, coach della Ristopro Fabriano, fa il punto della situazione a proposito della sua squadra, dopo l’avventura in SuperCoppa con 2 vittorie e 1 sconfitta.

«Di positivo c’è la crescita del gruppo dal punto di vista emotivo, come intensità e durezza – sono le dichiarazioni del tecnico biancoblù. – Di meno positivo c’è che siamo indietro, perché abbiamo dovuto curare alcuni aspetti che erano fondamentali a discapito dell’approfondimento di altri argomenti. In questo momento riusciamo ad essere consistenti all’interno di una partita solamente a sprazzi, ci manca continuità».

Per oliare i meccanismi, sono state organizzate due amichevoli, entrambe a porte chiuse con il Ravenna Basket: domani (giovedì) in Romagna e sabato al palasport di Cerreto d’Esi. 

«Resta solo una decina di giorni al via del campionato e quindi dobbiamo lavorare nel quotidiano – aggiunge coach Pansa. – A che punto siamo di potenziale, in termini percentuali? Al 40%. Difensivamente siamo solidi solo in determinate situazioni, non siamo ancora cinici, non abbiamo consistenza prolungata a rimbalzo e accusiamo cali di concentrazione. Mentre in attacco non siamo fluidi e precisi nelle esecuzioni. Per quanto riguarda le percentuali al tiro un po’ basse, lo considero un dato normale, perché sono soprattutto figlie della condizione fisica individuale».