Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Prima Categoria, bene la Castelleonese. Lattanzi: «Ora voglio vedere di che pasta siamo fatti»

La formazione suasana, dopo il pari 0-0 col Borgo Minonna, è attesa da un trittico di gare molto impegnativo. Sabato Ricci e compagni sfideranno la capolista Sampaolese, poi sarà la volta dei derby con Arcevia e Monserra

SENIGALLIA – Quarto risultato utile consecutivo, otto punti raccolti in cinque giornate. È cominciata in maniera positiva l’avventura in Prima Categoria girone B della Castelleonese, che nel quinto turno ha impattato 0-0 contro il Borgo Minonna. Dopo la splendida vittoria del campionato dello scorso anno in Seconda, la formazione suasana sta dimostrando di poter dire la sua anche in questa stagione.

Per tali motivi il tecnico della promozione Giampiero Lattanzi può dirsi soddisfatto: «Abbiamo avuto un buon inizio – evidenzia -. Da matricola siamo una scommessa per la categoria, ma siamo partiti in maniera positiva. Abbiamo deciso in estate di ripartire dalla quasi totalità del gruppo storico come riconoscimento di quanto fatto, ma anche perché i ragazzi possono confermarsi in un campionato inedito per molti di loro. Per adesso stiamo raccogliendo dei buoni frutti, quindi sono soddisfatto».

In cosa migliorare? Lattanzi non ha dubbi: «L’aspetto mentale ed agonistico. Talvolta siamo un po’ troppo morbidi, per questo dobbiamo alzare l’asticella e crescere in fretta sotto il punto di vista della determinazione e della grinta. Il campionato? È molto insidioso ed aperto ad ogni tipo di risultato».

Quindi il tecnico dei bianco azzurri torna sul pari col Borgo Minonna. «Risultato che ci può stare – sottolinea Lattanzi -. Chi mi ha fatto un’ottima impressione è stato il Chiaravalle. In quella gara (finita 0-0, ndr) siamo partiti bene, poi abbiamo preso un pugno e siamo rimasti a subire senza reagire, pur portando a casa un punto. Questo non deve succedere se vogliamo migliorare».

Nel prossimo turno la Castelleonese sarà impegnata al cospetto della capolista Sampaolese (sabato 27 alle 14.30). Poi incrocerà le lame con Arcevia e Monserra. «Adesso voglio vedere di che pasta siamo fatti – chiude Lattanzi -. Ci attende un periodo importante che potrà dirci realmente chi siamo».

Sempre nel girone B, la scorsa giornata, il Monserra ha pareggiato 0-0 contro il Borghetto, mentre l’Arcevia è stata superata a Castelfidardo dalla Vigor 1-0. Vigor Castelfidardo che sarà la prossima rivale del Monserra (a Montecarotto), mentre la squadra di Luigino Azzeri riceverà il temibile Montemarciano.