Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pozzetti e l’amore per la Goldengas: «Avremmo potuto chiudere bene la stagione, proseguiamo così»

L’ala della Pallacanestro Senigallia afferma di trovarsi molto bene nella città della Rotonda e vorrebbe restare anche per la prossima stagione. Sull'addio di coach Foglietti: «Sono veramente dispiaciuto»

Simone Pozzetti in azione

SENIGALLIA – Sono giorni movimentati in casa Goldengas Pallacanestro Senigallia che mercoledì (primo luglio) ha annunciato con un comunicato stampa la separazione con il coach Stefano Foglietti. Un fulmine a ciel sereno dal momento che più volte trainer e società avevano affermato che il matrimonio sarebbe proseguito anche per la stagione 2020/2021. Anzi, a dire il vero erano iniziati a circolare rumors qualche settimana fa su una possibile partenza di Foglietti, voci prontamente smentite dal club. Ad ogni modo la decisione è stata presa e ora si guarda al futuro. Chi sarà il nuovo allenatore? Come sarà allestita la rosa?

Abbiamo interpellato uno dei giocatori, Simone Pozzetti, numero 55 della Pallacanestro Senigallia. «Ho un contratto con la Goldengas anche per la prossima stagione e sarei contento di restare». Queste le sue parole; al momento non ha ancora parlato con la dirigenza riguardo la prossima stagione, anche perché non si conoscono modalità e date, ma molto probabilmente a breve ci si siederà a un tavolo. «Non ho novità ad oggi per quanto riguarda il futuro, quali saranno i giocatori o chi farà parte dello staff – dice Pozzetti –. Posso dire che sarei contento di rimanere, ma la mia presenza deve star bene ed essere accettata da tutti».

Al momento tutti fermi con gli allenamenti, anche se il club ha messo a disposizione il campo per allenamenti individuali. «Credo che oramai gli allenamenti di gruppo inizieranno direttamente con la preparazione atletica – aggiunge il giocatore –. Non so quando inizierà, ma speriamo che non ci siano altri casi di contagio e che si rifermi ancora una volta tutto il Paese».

Infine un’ampia analisi sulla stagione 2019/2020 troncata dal covid-19: «È stata una stagione positiva a livello di squadra, caratterizzata però dalla sfortuna. Abbiamo perso 6 o 7 partite di un punto e se ne avessimo vinte anche solo la metà, saremmo stati in zona playoff. Abbiamo vinto partite importanti, ce la siamo giocata con squadre oggettivamente più forti di noi e tutto sommato darei una valutazione positiva. Per quanto riguarda me, penso di aver disputato un buon campionato. Merito mio, dei compagni, dello staff e del mister. Per questo motivo sono contento di aver rinnovato il contratto e sarei ancora più contento di rimanere qui a Senigallia».

Poi l’inevitabile commento sulla partenza di coach Foglietti: «Sono veramente dispiaciuto. Mi sono trovato molto bene con lui e la sua non conferma mi ha spiazzato. Chiaramente la società avrà fatto le sue valutazioni».