Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo femminile, la Megabox fa bella figura. Conegliano vince

Vallefoglia ha bagnato l’esordio in serie A1 con una prestazione tutto cuore contro le pluricampionesse di Conegliano. Indicazioni positive per Bonafede per il prosieguo

La Megabox Vallefoglia festeggia la vittoria

CONEGLIANO VENETO- Perdere contro Conegliano è un ritornello che si ripete da quasi due anni e anche la Megabox non ha fatto eccezione nel posticipo della prima giornata di serie A1. In quello che era l’esordio assoluto in massima serie per la franchigia biancoverde c’era il rischio di farsi travolgere da Egonu e compagne e invece la squadra di Bonafede è uscita rafforzata da questa sconfitta nella convinzione di avere buoni valori da contrapporre ad avversari anche di caratura mondiale come l’Imoco.

Il 3-0 è perentorio ma, tolto il 1’ set di ambientamento, poi la squadra ha lottato con le sue armi contro un’Imoco forse distratta, priva di Fahr e Sylla e con Folie in panchina.

Perso il set di avvio a 17, già nel secondo parziale la squadra ha trovato ritmo con Jack e Kosheleva che portavano le marchigiane addirittura sul +5. Santarelli chiedeva tempo e le sue firmavano un parziale di 10-1. Sembrava fatta e invece la Megabox reagiva pizzando un nuovo controbreak di 1-5 e, sotto i colpi di Egonu capitolava 25-23.

Con la bandiera bianca rimasta a Vallefoglia, la squadra riprendeva a macinare provando a restare in scia alle padrone di casa. Il distacco non superava mai i 3 punti e, approfittando di qualche leggerezza tornava a -1 (21-20). Sul punto a punto Kosheleva annullava due match point prima di chiudere sul 27-25.

Così coach Fabio Bonafede al termine della partita: «Avevo chiesto alle ragazze coraggio, e ne ho avuto tanto. Avevo chiesto loro anche di venire qui di fronte alle migliori non per fare le sparring partner, ma di provare a recitare da protagoniste, e ho avuto anche questo. Per il resto, c’è il rammarico di una partita nella quale ci è mancato un po’ di cinismo per riuscire a concretizzare la mole di gioco che abbiamo espresso. Dobbiamo limitare gli errori, abbiamo ancora tanto da lavorare, ma quello che ho visto mi fa ben sperare per il futuro lavoro in palestra».

In diretta su Sky la Megabox ha dimostrato di poterci stare nonostante la mancanza di un opposto di ruolo che ne alzerebbe la caratura. Limando il numero degli errori soprattutto al servizio, questa squadra potrà essere fastidiosa per molto. Gli avversari non saranno tutti come le campionesse d’Italia e d’Europa.

PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-0 (25-17 25-23 27-25)

PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Courtney 5, Vuchkova 11, Egonu 23, Omoruyi 11, De Kruijf 7, Wolosz 2, De Gennaro (L), Gennari, Frosini, Caravello. Non entrate: Folie, Bardaro (L), Butigan, Plummer. All. Santarelli.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Scola 2, Newcombe 8, Mancini 4, Carcaces 4, Kosheleva 19, Jack-Kisal 15, Cecchetto (L), Tonello 1, Berasi, Kosareva. Non entrate: Botezat, Fiori (L). All. Bonafede.

ARBITRI: Papadopol, Simbari.

NOTE – Spettatori: 1750, Durata set: 25′, 30′, 33′; Tot: 88′.