Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Pallavolo femminile, la corsa salvezza della Megabox Vallefoglia è tutta in salita

La sconfitta nello scontro diretto a Perugia complica la rincorsa alla permanenza in serie A1. Ora il calendario è proibitivo. Cecchetto: «Crediamo in noi stesse»

Il libero della Megabox Giada Cecchetto

VALLEFOGLIA – Sarà una volata in salita per la Megabox Ondulati Del Savio quella che porterà alla salvezza dopo la sconfitta (3-1) nello scontro diretto a Perugia sul campo della Bartoccini Fortinfissi, avversaria che, nella lotta per la salvezza, ha potuto avvicinarsi con un salto triplo.

Ora la squadra di Bonafede è stata raggiunta al nono posto a 19 punti dalla Trasporti Pesanti Casalmaggiore, sconfitta in casa al tie-break dalla Delta Despar Trentino. A quota 18 c’è il Volley Bergamo 1991 che nel recupero infrasettimanale contro Firenze si è imposta al tiebreak e in crescita dopo il cambio in panchina. A due lunghezze segue Perugia che nel recupero infrasettimanale in casa contro Chieri ha perso 3-1, e a tre l’Acqua &Sapone Roma e la Delta Despar Trentino appaiate in fondo a quota 16.

Sei squadre in tre punti, che dovranno disputarsi i quattro posti che eviterebbero la retrocessione. Incognita massima il fattore recuperi: Perugia ha giocato 19 partite, Bergamo 21, Vallefoglia, Roma e Casalmaggiore 21 e la sola Trento 22.

Il recupero tra Roma e Vallefoglia, partita probabilmente decisiva per entrambe le formazioni, si giocherà mercoledì 30 marzo alle 19.30, giusto quattro giorni prima del match di ritorno ad Urbino che chiuderà la regular season.

Prima, nei prossimi tre turni, le biancoverdi se la vedranno con Novara, si gioca domenica, prima di due trasferte a Scandicci e Monza, tre delle prime quattro della classifica e quindi incontri al limite del proibitivo per una Megabox senza il suo asso Kosheleva.

Per il libero Giada Cecchetto, ex della partita persa in Umbria: «A Perugia siamo entrate in campo molto contratte, e del resto stiamo cercando di trovare un nuovo assetto dovendo far fronte all’assenza di Kosheleva. Noi abbiamo fatto troppi errori, non possiamo permetterci di regalare niente, specialmente in partite importanti come questa. Ora però non dobbiamo demoralizzarci, dobbiamo continuare a combattere e a credere in noi stesse».