Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Futsal, l’Italservice Pesaro torna a ruggire: Eboli sconfitta e PalaFiera in festa

Dopo l'amara eliminazione in Champions League, ottima prova e tre punti meritati per i biancorossi nello scontro d'alta quota con la Feldi

Salas insacca il secondo gol biancorosso

PESARO – L’Italservice Pesaro c’è. Dopo l’amara eliminazione dalla Champions League, i biancorossi in campionato hanno ritrovato subito il passo migliore. Al termine di una prestazione intensa i biancorossi hanno sconfitto la Feldi Eboli 2 a 1.

Era uno scontro d’alta quota e i Colini-boys l’hanno interpretato nel migliore dei modi, approcciando bene la gara e viaggiando ad alta intensità per tutti i 40 minuti di gioco. Tonidandel e compagni avrebbero meritato un successo più ampio e comodo per le occasioni create, invece c’è stato da soffrire sino all’ultimo secondo.

La sblocca il cobra Borruto con una rete delle sue: incursione centrale a mille all’ora e scavetto vincente ai danni di Dal Cin in uscita. PalaFiera in visibilio per una rete meravigliosa. Seguiranno tante chance non concretizzate da De Oliveira, Canal, Tonidandel e Borruto. Nella ripresa ancora Italservice all’attacco e dopo tanta insistenza, al 10′ ecco il raddoppio di Salas in contropiede.

I campani la riaprono col portiere di movimento (Murillo Schiochet) e ci provano fino all’ultimo. Ma l’Italservice resiste e, mancando di un soffio il tris su pallonetto di Espindola, alla fine possono comunque gioire.

Al suono della sirena ecco tre punti d’oro, strameritati. L’Italservice è tornata a ruggire.

ITALSERVICE PESARO-FELDI EBOLI 2-1 (1-0 p.t.)
ITALSERVICE PESARO: Espindola, Salas, Borruto, Canal, Taborda, Ciappici, D’Ambrosio, Tonidandel, Fortini, Honorio, De Oliveira, De Luca, Miarelli, Vesprini. All. Colini

FELDI EBOLI: Dal Cin, Trentin, Calderolli, Bissoni, Schiochet, Romano, Caponigro, Pesk, Melillo, Vavà, Selucio, Di Stasio. All. Serginho

MARCATORI: 3’03” p.t. Borruto (P), 9’14” s.t. Salas (P), 18’08” Schiochet (F)

AMMONITI: Trentin (F), De Luca (P), Calderolli (F)

ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Luca Petrillo (Catanzaro) CRONO: Gennaro Cefalà (Lamezia Terme)