Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Perugini: «La voglia di fare sport sarà tanta con le giuste precauzioni»

Il tecnico del Futsal Potenza Picena e istruttore di scuola calcio ha parlato del protocollo sanitario da far rispettare ai più piccoli per la fase post-Coronavirus

Paolo Perugini
Mister Paolo Perugini (Foto Mmag)

ANCONA- Per Paolo Perugini, istruttore di scuola calcio e tecnico del Futsal Potenza Picena (serie C1 di calcio a 5), quando riprenderà l’attività dei più piccoli sarà fondamentale il rispetto del protocollo sanitario. Il tutto, logicamente, sperando in una riduzione drastica dei contagi in merito all’emergenza Coronavirus: «L’attività, per quanto comunicato nei giorni scorsi, è già stata sospesa e necessariamente dobbiamo pensare a come ripartire a settembre. La voglia di fare sport sarà tanta ma le precauzioni sanitarie dovranno essere importanti. Ogni società dovrà adeguarsi nel migliore dei modi per rispettarle».

Discorso diverso per il calcio dei grandi, inteso sia come dilettantismo che come professionismo: «Il professionismo è un altro pianeta rispetto al mondo dilettantistico del calcio. Ci sono tanti interessi economici è normale che spinga per ripartire. Il discorso non può essere fatto per i dilettanti dove invece la maggior parte delle società spingono per non giocare. Ora il dibattito è su come ripartire nella prossima stagione, quella attuale ormai mi sembra archiviata».

E guardando al suo Futsal Potenza Picena, secondo in serie C di calcio a 5 marchigiano: «La sensazione è che ormai questo campionato è terminato, resta da capire come cristallizzeranno le classifica. Il nostro obiettivo iniziale non era la serie B, puntavamo a fare una stagione importante mettendo in mostra i tanti giovani. Ci siamo trovati in questa posizione dove, visti i punti di distacco con la terza, non avremmo disputato neanche i playoff regionali ma solo quelli nazionali. I discorsi sulla promozione in serie B si ridurranno necessariamente agli eventuali ripescaggi».